Home » Terza missione » Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni
Titolo Categorie TM Progetto Data inizio Data fine Responsabile Coordinatori Personale interno coinvolto Autore Descrizione
“Io sono L’amore che non osa dire il suo nome”. Tavola rotonda sui poeti Uraniani Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Incontri pubblici/panel con la partecipazione del personale del D.CFS,
Attività singola 23/04/2022 23/04/2022
    Non definito
Sergio Cortesini, Sergio Cortesini

I poeti Uraniani (Uranians in inglese) furono un gruppo poco conosciuto di poeti omosessuali che fiorì tra il 1870 e il 1930 in Gran Bretagna e parzialmente negli Stati Uniti e in Francia. Il loro nome deriva dagli scritti di Karl Heinrich Ulrichs che fece rivivere la teoria platonica dell’amore "celeste" o "uranico". 

Alcuni tra i principali autori furono William Johnson Cory, Marc André Raffalovich, John Gambril Nicholson, Frederick Rolfe, John Addington Symonds, Fabian S. Woodley, Ralph Chubb, mentre altri si firmarono con pseudonimi come "Philebus" e "A. Newman". 

A loro erano marginalmente associati scrittori più famosi come Lord Alfred Douglas, Oscar Wilde (che mai si dichiarò Uraniano), Edward Morgan Forster ed Edward Carpenter. 

La fama della loro opera venne limitata dai tabù dell’epoca vittoriana e di quella edoardiana, e dalle edizioni in tiratura limitata delle loro opere, destinate ad un lettorato prevalentemente omosessuale. Ciononostante, la poesia uraniana è fondamentale per riconoscere la nascita di una coscienza politica omosessuale nella pudibonda società vittoriana. 

L’idea di creare una tavola rotonda sui poeti Uraniani nasce dalla lettura della tesi di laurea in letteratura inglese di Liborio Sacheli, dal titolo Visions of/from the Mediterranean: towards an hypostasis of Uranian love, che fornisce una rappresentazione della condizione degli omosessuali nella tarda età vittoriana, ponendo l’attenzione sui poeti Uraniani e la loro produzione letteraria, individuando in essa immagini e stereotipi mediterranei. Da qui la coscienza di come questo gruppo spontaneo di poeti sia ancora poco conosciuto in Italia, e l’esigenza di creare un evento per porre le basi di una sua storicizzazione anche nel nostro Paese.

La tavola rotonda è stata articolata così:

Modera – Sergio Cortesini

Paola Di Gennaro - Poesia uraniana: generi, immagini, stilemi

Liborio Sacheli – Da qualche parte nel Sud Italia: percezione e rappresentazione del Mediterraneo nella poesia uraniana 

Michele Stanco – Il vizio innominabile. Omosessualità e (auto)censura nell'età tardovittoriana

Gian Pietro Leonardi – L’ultimo uomo su Urano: Maurice di E. M. Forster oltre l’amore greco



 

Missione di ricerca archeologica a Al Tikha (Oman) Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Produzione e gestione dei beni culturali,
Scavo archeologico e ricognizione,
Attività svolta in collaborazione con struttura museale esterna,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua in relazione enti e istituzioni,
Public Engagement,
Pubblicazioni divulgative, siti web, blog e profili social,
Omani-Italian Archaeological Expedition at al-Tikha
29/12/2021 04/02/2022
  • Sara Pizzimenti,
  • Sara Pizzimenti,
Rocco Palermo, Emanuele Taccola, Sara Pizzimenti

Il progetto di ricerca ha come obiettivo l'indagine archeologica del sito di Al Tikha attraverso la ricostruzione della sequenza di occupazione e l'analisi dello sviluppo dell'insediamento durante il periodo Umm an Nar (III millennio a.C.). Il sito di Al Tikha si sviluppa per una estensione complessiva di ca. 70 ha, alla congiunzione fra lo Wadi Ghashab e lo Wadi al-Sahtan, a nord della moderna città di Rustaq, nella regione della Batinah. Si tratta di un esteso insediamento Umm an Nar con un'area urbana, 4 torri e una necropoli esterna con almeno 20 tombe.

Il programma di ricerca è finalizzato all'approfondimento dell'indagine archeologica del sito e alla sua valorizzazione, attraverso operazioni di scavo, analisi ed elaborazione dati, restauro e disseminazione dei risultati, nel quadro di una stretta collaborazione con autorità e istituzioni locali.

Missione di ricerca archeologica a Lagash (Iraq) Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Produzione e gestione dei beni culturali,
Scavo archeologico e ricognizione,
Attività legata allo scavo archeologico,
Attività svolta in collaborazione con struttura museale esterna,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua in relazione enti e istituzioni,
Public Engagement,
Pubblicazioni divulgative, siti web, blog e profili social,
Lagash Archaeological Project
05/03/2022 10/04/2022
  • Sara Pizzimenti,
  • Sara Pizzimenti,
Sara Pizzimenti

Il progetto di ricerca ha cpme obiettivo l'indagine archeologica del sito di Lagash (moderna Tell al-Hiba) attraverso la ricostruzione deòòa sequenza di occupazione e l'analisi dellp sviluppo dell'insediamento tra il III e il II millennio a.C. con i suoi 600 ha di estersione, Lagash è uno dei siti più estesi in Iraq, la cui principale occupazione èdata ta al Protodinastico (ca. 2900-2334 a.V.) Posta lungo le sponde di un ramo del Tgri, era connessa con le altre città o piccoli insediamenti tramite una estesa rete di canali. I primi scavi effettuati fra ul 1960 e il 1990 hanno portato alla luce una serie di edifici di architettura monumentale, fra cui templi e istituzioni amministrative, assieme al ritrovamnento di uan serie di iscrizioni eali che ahnno permesso di delineare l'asse ereditario dei sovrani della dinastia di Lagash.

 

Il progetto di scavo e survey è incentrato sulla definizione dell'insediamento di III millennio e sull'indagine della porzione meridionale dell'antica Lagash, tramite lo scavo di strutture domestiche, strade e workshop ceramici.

Missione di ricerca archeologica a Lagash (Iraq) Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Produzione e gestione dei beni culturali,
Scavo archeologico e ricognizione,
Attività legata allo scavo archeologico,
Attività svolta in collaborazione con struttura museale esterna,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua in relazione enti e istituzioni,
Public Engagement,
Pubblicazioni divulgative, siti web, blog e profili social,
Lagash Archaeological Project
05/03/2022 10/04/2022
  • Sara Pizzimenti,
  • Sara Pizzimenti,
Sara Pizzimenti

Il progetto di ricerca ha cpme obiettivo l'indagine archeologica del sito di Lagash (moderna Tell al-Hiba) attraverso la ricostruzione deòòa sequenza di occupazione e l'analisi dellp sviluppo dell'insediamento tra il III e il II millennio a.C. con i suoi 600 ha di estersione, Lagash è uno dei siti più estesi in Iraq, la cui principale occupazione èdata ta al Protodinastico (ca. 2900-2334 a.V.) Posta lungo le sponde di un ramo del Tgri, era connessa con le altre città o piccoli insediamenti tramite una estesa rete di canali. I primi scavi effettuati fra ul 1960 e il 1990 hanno portato alla luce una serie di edifici di architettura monumentale, fra cui templi e istituzioni amministrative, assieme al ritrovamnento di uan serie di iscrizioni eali che ahnno permesso di delineare l'asse ereditario dei sovrani della dinastia di Lagash.

 

Il progetto di scavo e survey è incentrato sulla definizione dell'insediamento di III millennio e sull'indagine della porzione meridionale dell'antica Lagash, tramite lo scavo di strutture domestiche, strade e workshop ceramici.

Traumi e memorie divise/ Sant’Anna di Stazzema Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua in relazione enti e istituzioni,
Attività singola 16/02/2022 02/03/2022
    Non definito
Caterina Di Pasquale

Per il corso di formazione L'Italia nella Seconda Guerra mondiale, storia, memorie, luoghi organizzato dall'Associazione Liberation Route Italia sono state organizzate due lezioni, dedicate alla memoria divisa e alla strage di Sant'Anna di Stazzema.

La Resistenza in Toscana e Maremma nel 900 da una prospettiva di genere Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua in relazione enti e istituzioni,
Attività singola 16/04/2022
    Non definito
Renata Pepicelli, Caterina Di Pasquale

L'incontro dal titolo  La Resistenza in Toscana e Maremma nel 900 da una prospettiva di genere è parte di un programma intitolato "Maremma 900. Questioni di genere, miniera e Resistenza" articolato in 4 incontri tematici e dedicato alle questioni di genere e all'identità territoriale, sociale e culturale.

L'incontro proverà a portare avanti una riflessione ampia sul ruolo delle donne nella Resistenza, a partire da una visione estesa di Resistenza che include tanto le azioni convise di lotta quanto le tattiche quotidiane spesso invisibili, per lo più legate a dimensioni ordinarie apparentemente marginali che hanno funzionato un ruolo antagonista rispetto al potere e alla violenza della dittatura e della guerra.

 

İmge ve anlam. Uşaklı Höyük’te Hitit Dönemi ile Demir Çağı Arasındaki İmgeler ve Semboller / Il segno e il significato. Immagini e simboli a Uşaklı Höyük, tra periodo ittita e età del Ferro Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività legata allo scavo archeologico,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua in relazione enti e istituzioni,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Uşaklı Höyük Archaeological Project
25/11/2021 25/11/2021
  • Anacleto D'agostino,
Anacleto D'agostino

Comunicazione presentata al XII Convegno dell’Istituto Italiano di Cultura di Istanbul ‘Eski Anadolu’nun maddi kültüründe sanat, işlev ve semboller. Türkiye’deki arkeolojik çalışmalara eğitim araştırma ve kazı’da İtalya katkısı / Arte, funzione e simboli nella cultura materiale dell’Anatolia Antica. Contributo delle missioni archeologiche italiane a scavi, ricerche e studi in Turchia', in diretta su Zoom Webinar, con trasmissione su pagina Facebook e Canale Youtube (in lingua italiana con traduzione simultanea in lingua turca) e pubblicati nel Canale YouTube @iicistanbul.

Missione di ricerche archeologiche a Tell-as Sadoum (Iraq) Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Produzione e gestione dei beni culturali,
Scavo archeologico e ricognizione,
Attività legata allo scavo archeologico,
Attività svolta in collaborazione con struttura museale esterna,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua in relazione enti e istituzioni,
Public Engagement,
Pubblicazioni divulgative, siti web, blog e profili social,
Missione di scavi e ricerche archeologiche italo-irachena a Tell as-Sadoum (Iraq)
11/11/2021 22/12/2021
  • Anacleto D'agostino,
  • Anacleto D'agostino,
Rocco Palermo, Emanuele Taccola, Anacleto D'agostino

Il progetto di ricerca ha come obiettivo l’indagine archeologica del sito di Tell as-Sadoum attraverso la ricostruzione della sequenza di occupazione e l'analisi dello sviluppo dell’insediamento tra III e I millennio a.C. Il sito è stato identificato con l'antica città mesopotamica di Marad che è menzionata nelle fonti cuneiformi come importante centro di culto e di potere politico, sede di un rinomato tempio ricostruito nel tempo e, nel corso del XIX sec. a.C., governata da una dinastia locale.  Il programma di ricerca è finalizzato all’approfondimento dell’indagine archeologica del sito e alla sua valorizzazione, attraverso operazioni di scavo, analisi ed elaborazione dati, restauro e disseminazione dei risultati, nel quadro di una stretta collaborazione con autorità e istituzioni locali.

Il progetto di scavo è incentrato sulla esposizione dei principali edifici dall’antica Marad e sulla ricostruzione della forma dell’insediamento antico. Menzionata nei testi a partire dal periodo protodinastico, la città fu sede dell'importante tempio Eigikalama 'Occhio del Paese' consacrato al culto della divinità poliade Lugal-Marada, e attestato dal tempo di Lipit-ili, figlio del re accadico Naram-Sin (seconda metà del XXIII secolo a.C.). La vita di questo edificio, ricostruito nel corso del tempo, ha attraversato gran parte della storia dei paesi di Sumer e Accad, dal III al I millennio a.C., e fu oggetto di ricostruzioni da parte dei sovrani cassiti e neobabilonesi. Nel cilindro di Nabucodonosor II (626-539 a.C.), conservato presso i Musei Vaticani in cui vengono commemorate le attività edilizie del sovrano neobabilonese nella città di Marad, si riferisce anche del ritrovamento del deposito di fondazione del re accadico Naram-Sin, che fu conservato nelle nuove fondamenta del tempio insieme ai depositi di Nabucodonosor II

Ciclo di lezioni “Biblioteca filosofica” per le scuole superiori: La Fenomenologia dello Spirito di Hegel Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Biblioteca Filosofica
01/10/2021 31/05/2022
  • Danilo Manca,
Danilo Manca, Danilo Manca

Nell'ambito del progetto "Biblioteca filosofica" coordinato dalla sezione fiorentina della società filosofica italiana, il dott. Danilo Manca terrà il giorno 9 novembre, dalle ore 12 alle ore 13 e il giorno 10 novembre dalle ore 11 alle 12 due lezioni sulla Fenomenologia dello spirito di Hegel, per le classi quinte del Liceo Classico "Galileo Galilei" di Firenze

Preziosi arredi dalle chiese greche livornesi Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Attività singola 07/10/2021 09/10/2021
    Non definito
Andrea Addobbati, Roberto Bizzocchi, Antonella Capitanio, Vincenzo Farinella, Giovanni Salmeri, Antonella Capitanio

Conferenza nell'ambito del convegno internazionale "La comunità greca di Livorno:
interessi economici, religiosità e sentimento nazionale", organizzato a Livorno dall’Associazione culturale "Borgo dei Greci" e dal Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa, nell’ambito delle celebrazioni del bicentenario della Rivoluzione greca del 1821

Il più antico mosaico: a proposito del pavimento dell’Edificio II a Uşaklı Höyük (Turchia) Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Produzione e gestione dei beni culturali,
Scavo archeologico e ricognizione,
Attività legata allo scavo archeologico,
Attività svolta in collaborazione con struttura museale esterna,
Public Engagement,
Pubblicazioni divulgative, siti web, blog e profili social,
Partecipazioni a trasmissioni radiotelevisive e interviste,
Uşaklı Höyük Archaeological Project
26/09/2021
  • Anacleto D'agostino,
  • Anacleto D'agostino,
Emanuele Taccola, Anacleto D'agostino

Ampio spazio è stato dedicato sui media turchi e francesi alla scoperta del paviento a mosaico di pietre che la missione archeologica a Uşaklı Höyük ha riportato alla luce nella campagna 2018. Si tratta del più antico esempio dell'uso di pietre colorate disposte a formare motivi geometrici documentato nel Vicino Oriente e probabilmente tra i più antichi dell'intero bacino del Mediterraneo. Il mosaico è collocato nella corte del grande edificio II messo in luce nell'Area A e data al periodo ittita, probabilmente tra XV e XIV sec. a.C.

Il senso dei Greci per la musica. Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Attività singola 01/08/2020 01/08/2020
  • Maria Michela Sassi,
Maria Michela Sassi
La “felicità” degli antichi. Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Attività singola 26/03/2021 26/03/2021
    Non definito
Maria Michela Sassi

Registrazione di lezione tenuta nell'ambito del programma di Rai3 "I maestri", messa in onda più volte e presebte su RaiPlay.

Socrate. Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Attività singola 26/03/2021 26/03/2021
  • Maria Michela Sassi,
Maria Michela Sassi

Lezione nell'ambito del programma "I maestri" condotta da Edoardo Camurri su Rai3, registrata il 26 marzo 2021 e andata più volte in onda successivamente su RaiScuola e RaiStoria  (e presente su RaiPlay).

I miti dell’oltretomba in Platone; Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Attività singola 10/10/2019 10/10/2019
  • Maria Michela Sassi,
Maria Michela Sassi

Lezione seguita da discussione col pubblico.

L’elenchos socratico: un modello per i nostri giorni? Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Attività singola 05/11/2019 05/11/2019
  • Maria Michela Sassi,
Maria Michela Sassi
Gli inizi della filosofia: in Grecia (Livorno, 7/9/2021) Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Attività singola 14/09/2021 14/09/2021
  • Maria Michela Sassi,
Maria Michela Sassi

Presentazione pubblica del proprio libro con questo titolo, recentemente ristampato, nel quadro di un ciclo di lezioni organizzato su Il pensiero greco. Declinazioni  da diverse associazioni culturali livornesi (v. locandina).

Sant’Anna di Stazzema Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Lezioni divulgative erogate presso enti, associazioni e università per adulti,
Comitato Scientifico Liberation Route Italia
19/10/2020 2/12/2020
  • Gianluca Fulvetti,
Caterina Di Pasquale, Caterina Di Pasquale

 

25 novembre 2020, TurisLucca e Liberation Route Italy, Sant’Anna di Stazzema, lezione per corso di formazione “L’Italia nella Seconda guerra mondiale: storia, memorie, luoghi”.

Traumi e memorie divise Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua in relazione enti e istituzioni,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Attività singola 11/11/2021
  • Gianluca Fulvetti,
Caterina Di Pasquale, Caterina Di Pasquale

 

- 11 novembre 2020, TurisLucca e Liberation Route Italy, Traumi e memorie divise, lezione per corso di formazione “L’Italia nella Seconda guerra mondiale: storia, memorie, luoghi”.

 
Mappatura delle Rievocazioni Storiche Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Public Engagement,
Commissioni di esperti e comitati scientifici a cui partecipa il personale del D.CFS,
Osservatorio Rievocazioni Storiche/MIBACT
01/01/2021
  • Fabio Dei,
  • Caterina Di Pasquale,
Caterina Di Pasquale

La attività del comitato è connessa alla convenzione tra il Mibact (L’ISTITUTO CENTRALE PER IL PATRIMONIO IMMATERIALE ) che prevede collaborazione nei seguenti ambiti:

  • documentazione e rilevamento sul territorio;
  • catalogazione e archiviazione di beni EA materiali e immateriali;
  • ricerca, acquisizione, condivisione e divulgazione di documenti e materiali;
  • identificazione e catalogazione partecipativa del patrimonio culturale immateriale;
  • confronto e dibattito scientifico;
  • studio, valorizzazione, patrimonializzazione, comunicazione ed esposizione;
  • pratiche condivise di docenza;
  • attivazione di tirocini pratico-applicativi e assegnazione di tesi di laurea e di dottorato nell’ambito delle attività di ricerca del Servizio VI e dell’Istituto;
  • formulazione di progetti scientifici comuni;
  • redazione di articoli scientifici;
  • collaborazione alle attività di ricerca avviate dal SERVIZIO VI, dall’ISTITUTO e dal DIPARTIMENTO sul tema delle rievocazioni storiche;
  • Supporto scientifico alla ricerca;
  • Supporto tecnico-scientifico agli Organi periferici del Ministero e agli Enti locali di governo del territorio nell’ambito di procedimenti amministrativi di tutela e di attività finalizzate alla valorizzazione e salvaguardia delle rievocazioni storiche

In particolar modo è richiesta la partecipazione al comitato scientifico per il progetto nazionale di mappatura delle rievocazioni storiche affidato alla SIMBDEA.

 

Controllo del contagio o controllo dei corpi? Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Attività singola 14/5/2020
  • Caterina Di Pasquale,
Caterina Di Pasquale, Caterina Di Pasquale

14 maggio 2020, Lape del Fienile, Laboratorio di Pratiche Etnografiche, Controllo del contagio o controllo dei corpi?, Ciclo di webinar. Famo Salotto a casa tua Puntata 14.

Antropologia della memoria. Il ricordo come fatto culturale. Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Iniziative pubbliche/eventi/manifestazioni per il mondo della scuola, bambini, ragazzi e famiglie,
Attività singola 23/1/2020
    Non definito
Caterina Di Pasquale, Caterina Di Pasquale

23 gennaio 2020, Comune di Bologna e Istituto storico Parri, Presentazione del libro Caterina Di Pasquale, Antropologia della memoria. Il ricordo come fatto culturale.

Piazza Fontana. 50 anni dopo. Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Iniziative pubbliche/eventi/manifestazioni per il mondo della scuola, bambini, ragazzi e famiglie,
Attività singola 11/1/2020
    Non definito
Caterina Di Pasquale, Andrea Ventura, Caterina Di Pasquale

11 gennaio 2020, Città di Viareggio, Istituto Storico della Resistenza di Lucca, Piazza Fontana. 50 anni dopo. Presentazione del libro di Paolo Romando “Prima di piazza Fontana. La prova generale”.

Antropologia della memoria. Presentazione di libro Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Lezioni divulgative erogate presso enti, associazioni e università per adulti,
Attività singola 22/11/2019
    Non definito
Caterina Di Pasquale, Andrea Ventura, Caterina Di Pasquale

22 novembre 2019, Istituto storico della Resistenza di Lucca, Società Filosofica Italiana, Presentazione del libro Caterina Di Pasquale, Antropologia della memoria. Il ricordo come fatto culturale.

“Generazioni, Trauma e Memoria: dai massacri in guerra alle stragi in tempo di pace” Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Incontri pubblici/panel con la partecipazione del personale del D.CFS,
Attività singola 18/10/2019
  • Caterina Di Pasquale,
  • Caterina Di Pasquale,
Luca Baldissara, Fabio Dei, Caterina Di Pasquale

18 ottobre 2019, Università di Pisa: Convegno “Generazioni, Trauma e Memoria: dai massacri in guerra alle stragi in tempo di pace”, con intervento dal titolo La dimensione culturale del trauma nella trasmissione intergenerazionale della memoria: non solo Sant’Anna di Stazzema.

Dei salvati e dei sommersi: i diritti dell’uomo e il dovere della memoria Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Incontri pubblici/panel con la partecipazione del personale del D.CFS,
Attività singola 13/0/2019
    Non definito
Caterina Di Pasquale, Caterina Di Pasquale

13 settembre 2019, Comune di Livorno: partecipazione alla discussione Dei salvati e dei sommersi: i diritti dell’uomo e il dovere della memoria, in occasione del ciclo di incontri “Il Rifugio della Sabbia". Da Mare Nostrum a spazio di frontiera”.

 

Presentazione di libro Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Attività singola 17/5/2019
    Non definito
Fabio Dei, Caterina Di Pasquale, Caterina Di Pasquale

Stanze della Memoria, Istituto storico della Resistenza di Siena, Presentazione del libro Caterina Di Pasquale, Antropologia della memoria. Il ricordo come fatto culturale.

Dibattito pubblico sull'uso della memoria.

Sant’Anna di Stazzema. Un dialogo in ascolto di chi ha approfondito le esperienze analoghe di Sant’Anna di Stazzema (LU). Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Attività singola 17/5/2019
    Non definito
Caterina Di Pasquale, Caterina Di Pasquale

Intervento pubblico in occasione del festival Biblico 2019

Sant’Anna di Stazzema. Un dialogo in ascolto di chi ha approfondito le esperienze analoghe di Sant’Anna di Stazzema (LU).

 

 

Testimoniare le stragi nazifasciste, il caso emblematico della strage di Sant’Anna di Stazzema Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Verità storica? Tra manipolazioni e racconti canonici della storia. Le narrazioni del fatto storico dall’antichità a oggi.
01/09/2019 30/11/2019
    Non definito
Luca Baldissara, Caterina Di Pasquale, Caterina Di Pasquale

14 novembre 2019, Dipartimento Civiltà e Forme del Sapere, Università di Pisa, Testimoniare le stragi nazifasciste, il caso emblematico della strage di Sant’Anna di Stazzema. Seminario dottorale “La storia come garante di giustizia? Restituire le diverse verità sui casi di Monte Sole e Sant’Anna di Stazzema”.

“Antropologi al supermercato”, il valore simbolico del cibo fra natura e cultura Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Attività singola 4/12/2018
    Non definito
Caterina Di Pasquale, Caterina Di Pasquale

 “Antropologi al supermercato”, il valore simbolico del cibo fra natura e cultura

Il conflitto. Seminari a Merenda Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua rivolta a scuole,
Attività singola 22 settembre 2018
    Non definito
Caterina Di Pasquale, Caterina Di Pasquale

Il conflitto. Seminari a Merenda, attività di divulgazione a scopi educativi organizzati dal CUG.

Lo sguardo antropologico sulla donazione degli organi e dei tessuti: prospettive,interpretazioni e metodi Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua in relazione enti e istituzioni,
Attività singola 15 novembre 2019
  • Fabio Dei,
  • Caterina Di Pasquale,
Caterina Di Pasquale

15 novembre 2019, Roma, INMP San Gallicano

Corso di formazione Antropologia medica e analisi della sofferenza bio psico-sociale nei servizi socio-sanitari italiani ed europei: lavori in corso e sviluppi futuri

Il “Contesto antropologico della donazione e del trapianto” Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Contratto conto-terzi e convenzioni con soggetti esterni,
Le variabili socio-culturali e il fenomeno delle opposizioni alla donazione di organi
21/11/2016 30/11/2021
  • Caterina Di Pasquale,
  • Caterina Di Pasquale,
Caterina Di Pasquale

Corso di Alta Formazione organizzato da OTT (Organizzazione Toscana Trapianti) e Formas (Laboratorio Regionale per la Formazione Sanitaria).

Presentazione dei Registri Parrocchiali di Monterosso al Mare (SP) Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Pubblicazioni divulgative, siti web, blog e profili social,
Registri Parrocchiali di Monterosso al Mare
30/07/2021 30/07/2021
  • Enrica Salvatori,
Enrica Salvatori

Presentazione al pubblico del portale dei Registri parrocchiali di Monterosso al Mare

Presenti Enrica Salvatori, Vittore Casarosa, Chiara D'Anzi

Alla ricerca di Zippalanda Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Pubblicazioni divulgative, siti web, blog e profili social,
Uşaklı Höyük Archaeological Project
15/07/2021
  • Anacleto D'agostino,
  • Anacleto D'agostino,
Anacleto D'agostino

Articolo divulgativo sul sito di Uşaklı Höyük, le scopere della missione archeologica italo-turca e la sua possibile identificazione con la città santa ittita di Zippalanda. Nell'articolo pubblicato su Archeo, prima rivista in Italia di divulgazione del mondo dell’archeologia, si da spazio alle scoperte fatte degli archeologi, alle fonti scritte che menzionano ZIppalanda e il suo tempio del Dio della Tempesta, ad alcuni approfondimenti sulla vicende storiche che videro gli Ittiti al centro dello scenario politico vicinorientale del Tardo Bronzo e a ad approcci sperimentali dello studio dell'antico vasellame. 

Progetto SiMit (Sistema Atelier Mitoraj) – CONVENZIONE TRA  ATELIER MITORAJ S.R.L.  e  DIPARTIMENTO DI CIVILTA’ E FORME DEL SAPERE – UNIVERSITÀ DI PISA Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Contratto conto-terzi e convenzioni con soggetti esterni,
Attività singola 31/07/2019 3/12/2020
  • Sonia Maffei,
  • Sonia Maffei,
Sonia Maffei, Sonia Maffei

La convenzione con l'Atelier Mitoraj s.r.l. si colloca all'interno delle attività  laboratorio LIMES (Laboratorio di Metodologie informatiche per la Storia dell'arte). Il progetto, diretto dalla Prof. Sonia Maffei ha avuto  come obiettivo la produzione di studi e ricerche e la sperimentazione di metodologie informatiche per la realizzazione  di un sistema informatico  in grado di gestire la completa catalogazione del patrimonio artistico-archivistico di Igor Mitoraj, il grande artista polacco deceduto nel 2014, depositato presso l'Atelier Mitoraj s.r.l..

Il progetto si è articolato in tre fasi: analisi dei requisiti e creazione del modello dei dati, progettazione del sistema informatico, creazione della piattaforma online per la catalogazione e gestione delle opere d'arte di Igor Mitoraj e  la loro completa documentazione.

Oltre alla catalogazione delle opere e dell'archivio privato di Igor Mitoraj, il sistema informatico è stato studiato anche per permettere la gestione operativa di tutte le fasi di produzione delle opere dello scultore, che possono essere ancora realizzate, grazie alle volontà testamentarie dell'artista, che ne regolano legalmente la produzione.

Il progetto ha coinvolto anche gli studenti dell'Università di Pisa con tesi e laboratori legati al laboratorio LIMES.

Per maggiori informazioni cfr. la pagina web del laboratorio LIMES relativa al progetto: https://limes.cfs.unipi.it/simit-sistema-informatico-igor-mitoraj/

Esperienze di incontro tra ebrei e non ebrei in Italia Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua in relazione enti e istituzioni,
Public Engagement,
Lezioni divulgative erogate presso enti, associazioni e università per adulti,
Attività singola 07/07/2021 07/07/2021
  • Carlotta Ferrara Degli Uberti,
Carlotta Ferrara Degli Uberti, Carlotta Ferrara Degli Uberti

Nel 2019 sono state ideate le “Settimane di studi

internazionali sull’ebraismo italiano”. Si tratta

di un’iniziativa annuale che pone all’attenzione

del pubblico l’esperienza dell’ebraismo

italiano dall’Unità d’Italia ad oggi. In attesa

del primo grande evento dedicato alle donne

ebree d’Italia in programmazione per il 2022,

quest’anno il Monastero di Camaldoli in collaborazione

con la Fondazione CDEC e i Colloqui

Ebraico Cristiani di Camaldoli hanno deciso di

proporre al pubblico un ciclo di appuntamenti

incentrati sul tema dell’incontro fra ebrei e non

ebrei nella storia d’Italia. Le lezioni si rivolgono

a un ampio pubblico interessato a comprendere

la realtà variegata dell’ebraismo in Italia e la

ricchezza di apporti e interazioni con la società

italiana nel suo complesso.

Presentati i progetti del MAPPALab al workshop GeoOpen Data Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Attività singola 23/06/2021 23/06/2021
  • Maria Letizia Gualandi,
  • Gabriele Gattiglia,
Francesca Anichini

Presentato il lavoro del MAPPALab alla giornata promossa da Regione Toscana "Verso la Conferenza Internazionale di Cartografia Firenze ICC2021". Gabriele Gattiglia è intervenuto al 3° workshop organizzato da Regione Toscana, Università di Firenze e l'Associazione Italiana Cartografi, intitolato "GeoOpen Data: opportunità e nuove sfide per i professionisti, le aziende e la Pubblica Amministrazione".  Gattiglia ha presentato i vari progetti portati avanti dal Laboratorio MAPPA, legati agli open data archeologici e alla pianificazione territoriale, quali il progetto MAPPA, il progetto MAGOH, il respository Open Data MOD.

Visite guidate giornate FAI di Primavera 2017 Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Incontri pubblici/panel con la partecipazione del personale del D.CFS,
Attività singola 25/03/2017 26/03/2017
  • Lisa Rosselli,
  • Emanuele Taccola,
Emanuele Taccola

Visite guidate alla necropoli etrusca di Ulimeto a Volterra (PI) in occasione delle giornate FAI di Primavera 2017

Partecipazione al Tavolo delle Religioni – conferenza su Le religioni nel mondo antico Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Attività singola 01/08/2019
  • Chiara Ombretta Tommasi,
Chiara Ombretta Tommasi

Il Tavolo delle Religioni è un progetto nato nell’ambito delle celebrazioni per il 400° anniversario della proclamazione di Livorno a Città, con l’obiettivo di contribuire ad una maggiore conoscenza delle realtà religiose presenti in città e ad una migliore collaborazione tra Ente locale e comunità di fede cittadine. L'obiettivo era ed è avere un ulteriore “luogo” di incontro e dialogo tra fedi e appartenenze diverse per realizzare progetti e iniziative con il fattivo contributo delle istituzioni locali.
L'atto iniziale è stato il convegno “Religioni in dialogo”, svoltosi nel marzo 2006 e culminato nella lettura collettiva di una “preghiera ecumenica”, mentre il 30 ottobre 2006 è stato siglato siglato il protocollo d’intesa tra Comune e Comunità religiose che ha istituito ufficialmente il Tavolo delle Religioni.
Attualmente vi partecipano i rappresentanti di: Assemblea Spirituale dei Baha’i di Livorno, Chiesa Cattolica, Chiesa Cristiana, Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno, Chiesa Evangelica Battista, Chiesa Evangelica Pentecostale, Chiesa Evangelica Valdese, Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, Chiesa Greco-Ortodossa della Dormizione della Madre di Dio, Chiesa Ortodossa Patriarcato di Mosca, Chiesa Ortodossa Rumena, Comunità Ebraica, Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai, Istituto Islamico, Movimento per la coscienza di Krishna (ISKON), Unione Buddhista Italiana, Unione Induista Italiana Sanatana Dharma Samgha.

Incontro “I doni della ricerca. Due anni di Progetto di Eccellenza del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere” Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Attività singola 17/12/2019
  • Federico Cantini,
  • Chiara Tarantino,
Alberto Mario Banti, Pierluigi Barrotta, Giuseppe Petralia, Giovanni Salmeri, Cinzia Maria Sicca, Chiara Tarantino

Martedì 17 dicembre, dalle 10.00 alle 13.00 presso la Gipsoteca di Arte Antica (p.zza S. Paolo all’orto 20, Pisa) si svolgerà la presentazione I doni della ricerca. Due anni di Progetto di Eccellenza del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere.

Sono passati due anni da quando il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ha riconosciuto il nostro Dipartimento come struttura d’eccellenza, due anni di attività, ricerca e progetti.

Parleranno del lavoro svolto il Direttore del Dipartimento e i Presidenti della Commissioni del Progetto di Eccellenza: la commissione area antichistica, medievale, moderna, contemporanea e comunicazione.

Al termine degli interventi saranno proiettati i video di presentazione del Dipartimento e del Progetto di Eccellenza, realizzati rispettivamente da Telegranducato e 50canale, e l’incontro si chiuderà con un brindisi finale.

Attività ideata e curata dalla Commissione comunicazione.

Programma
Saluti istituzionali
Carlo Petronio, Prorettore vicario dell’Università di Pisa
Pierpaolo Magnani, Assessore alla cultura del Comune di Pisa

Due anni di Progetto di Eccellenza “Resilienze, accelerazioni e percezioni del cambiamento nello spazio euro-mediterraneo”
Pierluigi Barrotta, Direttore del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere

Dinamiche di espansione e processi di crescita negli Early States e negli imperi del mondo antico
Giovanni Salmeri, Presidente della Commissione area antichistica

La costruzione del medioevo (secoli X-XII)
Giuseppe Petralia, Presidente della Commissione area medievale

Tempi e concetti della modernizzazione
Cinzia Sicca, Presidente della Commissione area moderna

Comunicazione e propaganda in età contemporanea. Strutture, persistenze, ricezione
Alberto Mario Banti, Presidente della Commissione area contemporanea

Comunicare il Dipartimento di eccellenza
Federico Cantini, Presidente della Commissione comunicazione

Presentazione dei video del Dipartimento e del Progetto di eccellenza

Video “Civiltà e Forme del Sapere: Dipartimento di Eccellenza dell’Università di Pisa” Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Attività singola 27/06/2020
  • Federico Cantini,
  • Chiara Tarantino,
Alberto Mario Banti, Pierluigi Barrotta, Maria Letizia Gualandi, Eva Marinai, Veronica Neri, Mattia Patti, Giuseppe Petralia, Giovanni Scarafile, Cinzia Maria Sicca, Emanuele Taccola, Chiara Tarantino
Studenti, tecnici e docenti del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere raccontano cosa significa studiare e fare ricerca a Pisa in una Struttura d’Eccellenza riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
 
Video a cura della Commissione Comunicazione, realizzato da 50 Canale e trasmesso come Focus sull'emittente televisiva.
Video “Scopri il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa” Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Attività singola 27/06/2020
  • Federico Cantini,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

L'offerta didattica, i progetti di ricerca, le opportunità e le esperienze di studio e formazione proposte da Civiltà e Forme del Sapere, raccontate in prima persona da chi vive, studia e lavora ogni giorno a Pisa: studenti, ricercatori, tecnici e docenti del Dipartimento. 

Video a cura della Commissione Comunicazione, realizzato da Telegranducato e trasmesso durante il telegiornale.

Video “Bright 2020. La ricerca di eccellenza nel settore umanistico: l’esperienza dei giovani ricercatori” Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Attività singola 28/11/2020
  • Federico Cantini,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino
In occasione dell'edizione 2020 di Bright Night - La notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori, il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere racconta il Dipartimento di Eccellenza con un video dedicato, che intende mettere a fuoco le 4 linee di ricerca del progetto partendo da quattro innovative ricerche improntate sullo studio di resilienze, accelerazioni e percezioni del cambiamento nelle società antiche e moderne.
 
Nel video, , 4 assegnisti raccontano la loro esperienza nel mondo della ricerca: Claudia SCIUTO - Linea Mondo Antico Alberto COTZA - Linea Medioevo Giovanni SANTUCCI - Linea Età Moderna Ignazio VECA - Linea Età Contemporanea
 
Video a cura della Commissione Comunicazione in collaborazione con i respodnabili delle linee di ricerca del dipartimento di eccellenza, realizzazione di Contenuti digitali e grafica dell'Università di Pisa.
Ipogei etruschi di Volterra in 3D: una visita virtuale immersiva e interattiva Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività legata allo scavo archeologico,
Attività svolta in collaborazione con struttura museale esterna,
Public Engagement,
Incontri pubblici/panel con la partecipazione del personale del D.CFS,
Attività singola 25/09/2019
  • Lisa Rosselli,
  • Emanuele Taccola,
Emanuele Taccola

Mercoledì 25 settembre 2019 alle ore 16:30, nella sala Melani di Torre Toscano a Volterra, sono stati presentati i risultati del progetto Ipogei etruschi di Volterra in 3D, ideato e realizzato dai Laboratori di Etruscologia e Disegno e Restauro (Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, Università di Pisa) e dal Laboratorio Smart (Scuola Normale Superiore), con la collaborazione del Comune di Volterra.

Il progetto è nato dalla volontà di dotare cittadini, visitatori e appassionati di uno strumento finalizzato alla visualizzazione interattiva in ambienti virtuali di alcune delle principali tombe etrusche scavate nella roccia delle necropoli di Volterra: in altri termini, grazie a questa tecnologia l’utente viene proiettato virtualmente all’interno degli ipogei, dove può muoversi liberamente a 360 gradi e ricavare brevi informazioni testuali, nonché riportare alla luce, in alcuni casi, gli strati identificati dagli archeologi, interagendo su apposite icone.

Esito di questo lavoro sinergico è stata la creazione di due applicazioni utilizzabili su dispositivi di diversa natura:

  • la prima si basa su una interazione di tipo touch e sarà presto disponibile gratuitamente per smartphone e tablet
  • la seconda, ideata appositamente per il Museo Guarnacci, è utilizzabile indossando uno specifico visore 3D.

Alla breve presentazione, aperta al pubblico, sono intervenuto Dario Danti, assessore alle Culture del Comune di Volterra, Elena Sorge, funzionario archeologo Soprintendenza ABAP Pisa e Livorno, e Fabrizio Burchianti, direttore del Museo Guarnacci, mentre per l’Università di Pisa hanno parlato Lisa Rosselli ed Emanuele Taccola e per la Scuola Normale Superiore Niccolò Albertini e Marta Martino.

Al termine dell’incontro, organizzato nell’ambito del mese della cultura 2019, è prevista una dimostrazione pratica dell’applicazione con visore 3D.

Convenzione CICO – Comune di Pisa (Ufficio Stampa e comunicazione) Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Contratto conto-terzi e convenzioni con soggetti esterni,
Convenzione CICO - Comune di Pisa (Ufficio Stampa e comunicazione)
26/02/2021
  • Adriano Fabris,
  • Adriano Fabris,
  • Margherita Facella,
Veronica Neri

Convenzione per lo  “Studio della comunicazione interna del Comune di Pisa e proposte di fattibilità di un piano della comunicazione interna, con particolare riferimento alla redazione di una proposta di carta dei servizi del medesimo Comune”

Attivazione di una borsa di ricerca di 8 mesi.

 

“ArchAIDE system: intelligenza artificiale per il riconoscimento della ceramica” seminario presso DG Educazione, Ricerca e Istituti culturali Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Presentazione di attività del Dipartimento,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
ArchAIDE - ARCHaeological Automatic Interpretation and Documentation of cEramics
15/06/2020
  • Maria Letizia Gualandi,
  • Francesca Anichini,
  • Gabriele Gattiglia,
Francesca Anichini

"ArchAIDE system: intelligenza artificiale per il riconoscimento della ceramica" è il tema del webinar organizzato dalla Direzione Generale, Educazione, Ricerca e Istituti Culturali in collaborazione con l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale e il Deutsches Archäologisches Institut Rom - Istituto Archeologico Germanico, il 15 giugno 2020 dalle 16.00 alle 18.00. Relatori: Francesca Anichini e Gabriele Gattiglia del MAPPALab dell'Università di Pisa.

Il webinar è destinato a tutti gli interessati con libero accesso tramite piattaforma Meet.

Scritture sulla scena Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua in relazione enti e istituzioni,
Scritture sulla scena
04/02/2021 16/04/2021
  • Eva Marinai,
  • Eva Marinai,
Eva Marinai Progetto di formazione che vede la collaborazione tra il Teatro Era di Pontedera e i Corsi di laurea in DISCO e SAVS del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere – Università di Pisa. Scritture sulla scena, con il coordinamento scientifico delle docenti Eva Marinai e Anna Barsotti, prevede un ciclo di incontri e approfondimenti critici tra docenti, studenti universitari, artisti e pubblico sulle differenti funzioni e forme che drammaturgia, regia e recitazione assumono sulla scena contemporanea. Un progetto formativo che può diventare per i giovani studenti del corsi in Discipline dello Spettacolo un’occasione di dialogo fra i molteplici elementi della creazione scenica e la parola scritta. Le migliori recensioni agli spettacoli prodotte dal gruppo di studio potranno essere pubblicate su riviste specializzate, canali social e web del teatro. Link al programma 2020-21: https://www.cfs.unipi.it/2020/11/30/bando-scritture-sulla-scena-a-a-2020-2021/
“Prezioso, sontuoso ed elegante. Evidenze scientifiche sull’uso del colore nella statuaria del Partenone” – Seminario di Giovanni Verri Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolta in collaborazione con struttura museale esterna,
Tra Arte e Scienza
30/11/2020 30/11/2020
  • Mattia Patti,
  • Mattia Patti,
Mattia Patti

Lunedì 30 novembre 2020 alle 17:00 si è tenuto (on line, su piattaforma Teams) il seminario di Giovanni Verri, conservation scientist dell’Art Institute di Chicago, dal titolo Prezioso, sontuoso ed elegante. Evidenze scientifiche sull’uso del colore nella statuaria del Partenone.

Giovanni Verri è tra i più stimati ricercatori nel campo degli studi tecnico-scientifici sul patrimonio culturale. Prima di approdare all’Art Institute ha lavorato a lungo nei laboratori scientifici del British Museum (fra l’altro), si è occupato molto di imaging e ha pubblicato studi molto importanti sul Blu egiziano.

Il seminario fa parte del Ciclo di incontri “Tra arte e scienza” organizzato dal Corso di laurea Magistrale in Storia e Forme delle Arti Visive, dello Spettacolo e dei Nuovi Media.

Progetto educativo “Nel/Col/Dal… Musei civici di Livorno in DaD” – Linea PCTO Job Placement e promozione dell'imprenditorialità,
Attività correlata ai tirocini curriculari ed extracurriculari,
Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Contratto conto-terzi e convenzioni con soggetti esterni,
Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolta in collaborazione con struttura museale esterna,
Formazione Continua,
Attività di Formazione continua rivolta a scuole,
Public Engagement,
Iniziative pubbliche/eventi/manifestazioni per il mondo della scuola, bambini, ragazzi e famiglie,
Progetto educativo Nel/Col/Dal... musei civici di Livorno in DaD
01/10/2020 31/08/2021
  • Antonella Gioli,
  • Antonella Gioli,
Antonella Gioli Nell’ambito della pluriennale attività di educazione al patrimonio culturale svolta da Museia-Laboratorio di cultura museale, la Linea PCTO-Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento, realizzata in collaborazione con il Comune di Livorno (partner da anni), è destinata a studenti dell’ultimo triennio di Scuole secondarie di 2° grado di Livorno. Nell'a.s. 2020/21 partecipano 32 gruppi di massimo 10 studenti, per un totale di 300 studenti di 4 istituti. Le attività, svolte su piattaforme online, partono da opere del Museo civico “Giovanni Fattori” e del Museo della Città-Luogo Pio Arte Contemporanea per svilupparsi in maniera coprogettata, interattiva e interdisciplinare. Gruppo di lavoro: responsabile scientifico Antonella Gioli con la collaborazione di Sonia Lazzeri, Martina Lerda, Caterina Romagnoli; educatori incaricati e borsisti Sara Bruni, Marina Sabatini, Rita Salis; tirocinanti triennali SBC, magistrali SAVS, Scuola di Specializzazione in Beni Storico-Artistici.
Intervento del conservatore del Museo Etnografico della Spezia Giacomo Paolicchi a lezione nel corso di Storia Pubblica Digitale Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolta in collaborazione con struttura museale esterna,
Cartoline della Grande Guerra
04/10/2018 04/10/2018
  • Enrica Salvatori,
  • Enrica Salvatori,
Enrica Salvatori Intervento nel corso di Storia Pubblica Digitale del conservatore del Museo Etnografico della Spezia del conservatore Giacomo Paolicchi relativamente a un progetto congiunto di pubblcazione, codifica e annotazione di due corpora di cartoline della grande guerra. In particolare:
Album di cartoline illustrate di Oliva Turtura (collezione Borghi)
Cartoline testuali inviate da diversi a un pastore evangelico residente a Spezia
Edizione partecipativa digitale degli statuti di Monterosso (SP) del XV secolo Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Incontri pubblici/panel con la partecipazione del personale del D.CFS,
Statuti di Monterosso
30/11/2019 31/12/2021
  • Enrica Salvatori,
  • Enrica Salvatori,
Enrica Salvatori Presentazione alla popolazione di Monterosso al Mare (SP) della edizione digitale con immagine trascrizione e traduzione degli Statuti di Monterosso del XV secolo, con intento di coinvolgimento della cittadinanza nella lettura e interpretazione delle rubriche
Argenti per i sacri riti: dalla Chiesa della comunità greca all’Arciconfraternita della Purificazione Rapporto tra comunità accademica e soggetti esterni,
Collaborazione del personale del Dipartimento ad associazioni/strutture con finalità di Terza Missione,
Public Engagement,
Lezioni divulgative erogate presso enti, associazioni e università per adulti,
Attività singola 05/10/2019 05/10/2019
  • Antonella Capitanio,
    Antonella Capitanio Relazione nell'ambito della XVI Giornata Nazionale Amici dei Musei - sezione di Livorno