Home » Anna Anguissola
Titolo Categorie TM Progetto Data inizio Data fine Responsabile Coordinatori Personale interno coinvolto Autore Descrizione
Presentazione del libro di Dario Barbera, Processo al Classico. L’epurazione dell’archeologia fascista, ETS, Pisa 2022 Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Attività singola 23/11/2022 23/11/2022
  • Anna Anguissola,
  • Anna Anguissola,
Anna Anguissola, Alberto Mario Banti, Alberto Mario Banti

Seminario di presentazione del libro di di Dario Barbera, Processo al Classico. L’epurazione dell’archeologia fascista, ETS, Pisa 2022, presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell'Università di Pisa.

Visita guidata alla Gipsoteca a cura di C. Tarantino Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Iniziative pubbliche/eventi/manifestazioni per il mondo della scuola, bambini, ragazzi e famiglie,
Valorizzazione della Gipsoteca di arte antica
20/12/2022 20/12/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Per IPSAR Matteotti di Pisa.

“Gipsoteca: lavori in corso!”, 16 dicembre 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Valorizzazione della Gipsoteca di arte antica
16/12/2022 16/12/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Venerdì 16 dicembre 2022, dalle ore 16.30, presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa (piazza S. Paolo all’Orto, Pisa), si svolgerà l’iniziativa dal titolo “Gipsoteca: lavori in corso!” durante la quale saranno presentate le ultime novità relative ai progetti appena conclusi e a quelli varati per l’anno nuovo, tra cui lo studio grafico per l’immagine coordinata del museo, le nuove uscite editoriali, il piano di restauro ed esposizione permanente dei materiali dell’antiquarium, attualmente esclusi dal percorso di visita e in larga misura sconosciuti alla cittadinanza e alla stessa comunità scientifica, che sarà avviato grazie a un finanziamento della Fondazione Pisa.

Interverranno Chiara Bodei (presidente del Sistema Museale di Ateneo), Anna Anguissola e Chiara Tarantino (rispettivamente direttrice e curatrice della Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium), Francesco Olivito (Creative Designer di Fuoricentro Studio), Claudia Napolitano (coordinatrice di Pisa University Press).

Dalle 17.30 sono previste visite guidate all’antiquarium.

Il bookshop della Gipsoteca offrirà inoltre idee originali per un pensiero o un regalo di Natale, con una della nuova accattivante linea grafica (t-shirt, shopper, tazze etc.) e le novità editoriali.

L’iniziativa è organizzata dalla Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa (Sistema Museale di Ateneo) e dalla sezione MARSIA (Musei Archeologici. Ricerca, Società e Innovazione in Accademia) del Laboratorio di Archeologia del dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere.

L’antiquarium è una raccolta costituita da vasellame, elementi di ornato architettonico in pietra e terracotta, piccola scultura (figurine votive e funerarie, ex voto anatomici) di provenienza magno-greca, in particolare apula, oltre che etrusca e romana. Di particolare pregio sono alcune decine di vasi integri di area ionica (la costa occidentale dell’attuale Turchia), corinzia e attica, tra cui si annoverano eccezionali vasi dipinti con scene del mito a figure nere e rosse (VI-V secolo a.C.), veri capolavori privi di confronti nel panorama museale pisano.

Le novità editoriali comprendono il volume “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità” curato da Anna Anguissola e Chiara Tarantino e la guida “I monumenti ateniesi” della gipsoteca dell’Università di Pisa di Chiara Tarantino.

“Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità” curato da Anna Anguissola e Chiara Tarantino, edito da Pisa University Press: l’installazione An Archaeology of Disability, esposta alla Biennale di Venezia e successivamente a Pisa, presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium, ha sollecitato un’approfondita riflessione sul tema dell’accessibilità fisica e cognitiva delle aree archeologiche. Il volume testimonia il percorso che ha condotto alla realizzazione e all’allestimento di An Archaeology of Disability, dedicata alla topografia antica e moderna dell’Acropoli di Atene. L’evento ha costituito un’occasione di confronto con alcuni importanti parchi archeologici e monumentali italiani (Agrigento, Paestum, Pompei e Tivoli), di cui il volume documenta le esperienze, le attività e i progetti.

I monumenti ateniesi” di Chiara Tarantino, secondo volumetto dei Quaderni del Sistema Museale di Ateneo, edito da Pisa University Press: la gipsoteca di arte antica dell’Università di Pisa, nata alla fine dell’Ottocento, è una delle prime collezioni universitarie di questo genere. Un cospicuo nucleo di calchi riproduce alcuni tra i più significativi monumenti ateniesi, originariamente collocati nell’Agora o sull’Acropoli: i Tirannicidi di Crizio e Nesiote, lastre del fregio del Partenone e sculture del suo imponente frontone, lastre della balaustra del tempietto di Atena Nike, la statua di fanciullo nota come Efebo di Crizio e la “testa Palagi”, che si ritiene abbia le sembianze dell’Atena Lemnia creata da Fidia. Questa breve guida sintetizza le vicende della collezione e racconta la storia dei monumenti originali.

Conferenza “Progetto PRAEDIA. Università di Pisa e Scuola IMT Alti Studi Lucca a Pompei” Bright Night 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività legata allo scavo archeologico,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
03/10/2022 03/10/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Emanuele Taccola, Chiara Tarantino

Nell’ambito delle iniziative di Bright Night 2022, lunedì 3 ottobre alle 16:00 presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa (Piazza San Paolo all’Orto 20, Pisa), il gruppo di ricerca dell’Università di Pisa e di IMT Scuola Alti Studi Lucca presenterà i risultati delle nuove ricerche archeologiche a Pompei, con la conferenza “Progetto PRAEDIA. Università di Pisa e IMT Scuola Alti Studi Lucca a Pompei”, con Anna Anguissola, Riccardo Olivito, Emanuele TaccolaChiara Tarantino e Sara Lenzi.

Il Progetto PRAEDIA, iniziato nel 2016, è una collaborazione tra il Parco Archeologico di Pompei, la Scuola IMT Alti Studi Lucca-Centro LYNX, il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Nel triennio 2018-2020 PRAEDIA ha inoltre coinvolto i membri dello SMART Lab della Scuola Normale Superiore.

PRAEDIA intende contribuire alla conoscenza dell’edilizia domestica di Pompei attraverso un programma di indagini multidisciplinari nella Regio II, una zona di cruciale importanza nel tessuto della città antica, delimitata da una porta urbica, dall’anfiteatro, dalla necropoli di Porta Nocera e dalla principale arteria cittadina, Via dell’Abbondanza.

La conferenza è organizzata dalla Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa (Sistema Museale di Ateneo) in collaborazione con il Marsia Lab del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere.

Relatori Anna Anguissola, Riccardo Olivito, Emanuele Taccola, Chiara Tarantino, Sara Lenzi.

Informazioni e contatti

info.gipsoteca@sma.unipi.it

Salotto musicale Vi edizione in Gipsoteca, 24 settembre 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Valorizzazione della Gipsoteca di arte antica
27/05/2022 24/09/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

IL SALOTTO MUSICALE VI edizione, con il patrocinio del Comune di Pisa, abbraccia tre musei: Museo delle Navi Antiche di Pisa, Domus Mazziniana e Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium.

Sabato 24 settembre la rassegna approda alla Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa (inizio ore 18.00) con “CLASSIC#JAZZ”: musiche di Bach, Pergolesi, Ravel, Debussy, Delibes interpretate da Anna Ulivieri – flauto, Luigi Pieri – clarinetti e sax, Stefano Quaglieri – chitarra, Nino Pellegrini – contrabbasso e Massimiliano Fantolini – pianoforte.

Il concerto sarà preceduto da una introduzione alla collezione del museo a cura di Chiara Tarantino e dalla proiezione del video “CLASSIC#JAZZ”.

L’ingresso al concerto è gratuito e su prenotazione:
Associazione Chi vuol esser lieto sia… 
cel. 3478890899, info@chivuolesserloetosia.org

L'iniziativa è organizzata con il supporto di Stefano Landucci.

* * *

Il Salotto Musicale è un progetto nato nel 2015 da un'idea di Anna Ulivieri (Associazione Culturale Chi vuol esser lieto sia…) e Chiara Tarantino in collaborazione con Laboratorio MuseOggi del dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, il Sistema museale di Ateneo e la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa.

Non semplici concerti di musica da camera, ma finestre sulle diverse epoche e luoghi, composizioni originali o presentate secondo arrangiamenti realizzati dagli stessi musicisti per una reinterpretazione ispirata dal desiderio di riproporre le atmosfere e lo spirito che anima da sempre il far musica.

Dopo una interruzione degli eventi con la sospensione dell'ultimo appuntamento della V edizione nel Marzo 2020, l'Associazione Chi vuol esser lieto sia... ha tuttavia proseguito la propria attività e la collaborazione con la Gipsoteca di Arte Antica di Pisa realizzando nell'autunno 2020 in video il progetto artistico “CLASSIC#JAZZ” introdotto da interventi di presentazione del museo a cura di Chiara Tarantino.

Durante il 2021 l'Associazione ha poi intrapreso una nuova collaborazione con il Museo delle Navi Antiche di Pisa realizzando il progetto in video “NAYS” da un’idea di Anna Ulivieri già alla notizia del ritrovamento dei relitti navali durante i lavori lungo la linea ferroviaria accanto alla Stazione di Pisa San Rossore e della costituzione di un museo dedicato.

 “Nays”, il termine in greco antico per imbarcazione, è il nome scelto circa dieci anni fa per il progetto di musica tradizionale e d’ispirazione popolare portato avanti da Anna Ulivieri e Dario Paganin con il contributo di altri musicisti. Nays vuol essere intesa come la nave archetipo, la prima con cui l’uomo iniziò a solcare il mare che sino a quel momento lo aveva diviso da altri uomini uguali e allo stesso tempo diversi da lui per cultura, lingua, esperienze, ma che poi diviene lo specchio in cui si riflettono i temperamenti e i sentimenti dei popoli che vivono sulle sue rive. La musica è la lingua franca con cui esprimerli ricca sia di contaminazioni sia dei segni che contraddistinguono le diverse identità.

Nel video la musica di NAYS risuona tra le sale del Museo delle Navi Antiche di Pisa, in riva all’ultimo mare che esse hanno solcato nel Parco Naturale Migliarino San Rossore Massaciuccoli e fino a Corliano, dove fu battezzato San Torpè, il cui corpo martoriato fu abbandonato al mare su di una barca.

Nel 2022 ha inizio anche una collaborazione con la Domus Mazziniana di Pisa in occasione del 150° anniversario dalla morte di Giuseppe Mazzini e al momento è in atto la realizzazione di un nuovo video in cui il museo è presentato dal Direttore Pietro Finelli sulle note di alcuni brani di musica da film che raccontano gli anni di Giuseppe Mazzini.

I video sono stati realizzati con il patrocinio e il contributo del Comune di Pisa da Marco Rosati , musicista e autore cinematografico, sceneggiatore, operatore e montatore video.  

Il Salotto Musicale con la VI edizione riprende con un appuntamento in ciascun museo articolato in tre momenti diversi: la visita e presentazione del museo, la proiezione del video realizzato nel museo, una performance artistica di volta in volta diversa ad opera degli stessi artisti.

Obbiettivo la promozione del territorio e delle sue ricchezze storiche, culturali, architettoniche e degli stessi artisti coinvolti che da essi traggono nuova ispirazione.

Gipsoteca per il Terre di Pisa Food & Wine Festival, 15-16 ottobre 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Valorizzazione della Gipsoteca di arte antica
15/09/2022 16/09/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Sabato 15 ottobre ore 16.30: “Le mani in pasta”, laboratorio sensoriale per bambini alla scoperta della cucina antica e attività ludica con ingredienti romani.
Su prenotazione ainfo.gipsoteca@sma.unipi.it, entro il 12 ottobre.
Costo € 2,50

Sabato 15 ottobre: apertura straordinaria fino alle 23.30 con visite guidate gratuite sul tema “In vino veritas”.
Non è necessaria la prenotazione.

Domenica 16 ottobre, ore 10.30: “Banchettare e dipingere con il vino”, laboratorio per bambini con teatralizzazione e attività artistica. Su prenotazione ainfo.gipsoteca@sma.unipi.it, entro il 12 ottobre.
Costo laboratori € 2,50

Organizzato da Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa (Sistema Museale di Ateneo), in collaborazione con il laboratorio MARSIA – Musei Archeologici. Ricerca, Società e Innovazione per l’Accademia del dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere.

Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium
Piazza San Paolo all’Orto, 20 – c/o chiesa San Paolo all’Orto
050.2211278
info.gipsoteca@sma.unipi.it

 

Conferenza on line “In diretta da Pompei. Ricerca archeologica nel Complesso dei Riti Magici” Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività legata allo scavo archeologico,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
18/07/2022 18/07/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Emanuele Taccola, Chiara Tarantino

Lunedì 18 luglio 2022 alle 18.30, in diretta da Pompei, il team di archeologi dell’Università di Pisa e della Scuola IMT Alti Studi Lucca racconta i risultati di due campagne di scavo archeologico nel Complesso dei Riti Magici.

L’attività di ricerca rientra nel progetto PRAEDIA, che dal 2020 studia l’architettura residenziale della Regio II. Le indagini, iniziate nei Praedia di Giulia Felice, dallo scorso anno interessano il Complesso dei Riti Magici, dove i ricercatori sono impegnati proprio in questo periodo.

Intervengono da Pompei Anna Anguissola e Riccardo Olivito (coordinatori scientifici del progetto), Emanuele Taccola (responsabile rilievi e documentazione grafica) e Chiara Tarantino (coordinatrice della comunicazione). Partecipa da Pisa Stefano Landucci (servizi logistici della Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium).

L’iniziativa è organizzata dalla Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa in collaborazione con il Sistema Museale di Ateneo e i laboratori MARSIA (Musei Archeologici. Ricerca, Società e Innovazione per l’Accademia) e LaDiRe (Laboratorio di Disegno e restauro) del dipartimento di Civiltà e forme del sapere dell’Università di Pisa.

Sarà possibile seguire la diretta in presenza dalla Gipsoteca (piazza S. Paolo all’Orto 20, Pisa) e on-line dalla pagina Facebook della Gipsoteca (https://www.facebook.com/gipsotecapisa) e dal profilo Instagram del progetto PRAEDIA (https://www.instagram.com/praediaproject).

Gestione diretta: Francesca Lemmi.

In questa occasione la Gipsoteca resterà aperta fino alle ore 24.00.

Campagna di indagine archeologica a Pompei – 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Scavo archeologico e ricognizione,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
04/07/2022 22/07/2022
  • Anna Anguissola,
  • Emanuele Taccola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Campagna di indagine archeologica a Pompei con scavo nel Complesso dei Riti Magici.

A partire dal 4 luglio 2022 prenderà il via la nuova campagna di indagini archeologiche del progetto “Pompeian Residential Architecture: an Environmental, Digital, and Interdisciplinary Archive” (PRAEDIA).

Come nel 2021, l’attività si concentrerà sul Complesso dei Riti Magici, che si apre su via di Nocera e occupa la parte centrale dell’Insula 1 della Regio II. Messo in luce tra il 1953 e il 1958, il complesso deve il suo nome ad alcuni oggetti rinvenuti al suo interno, in particolare due mani in bronzo decorate con figure animali e vegetali, due crateri con la medesima simbologia e due riproduzioni di serpenti in ferro. L'edificio, che nell'ultima fase di vita della città doveva ospitare un santuario destinanto al culto di origine orientale del dio Sabazio, fu interessato da complesse vicende edilizie. Proprio le verifiche stratigrafiche condotte nel 2021 hanno permesso di raccogliere importanti dati su alcune di queste fasi e di evidenziare i resti spoliati di strutture abitative, demolite per fare spazio al santuario. Le indagini in programma nel mese di luglio si pongono dunque l'obiettivo di veriricare ulterioremente la natura di tali strutture e di definirne cronologia e planimetria.

Parallelamente, una nuova campagna di indagini geofisiche, condotte in collaborazione con l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, proseguirà nella mappatura del sottosuolo della Regio II, estendendosi anche all'area della Palestra Grande. 

Visita guidata alla Gipsoteca a cura di Chiara Tarantino Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Iniziative pubbliche/eventi/manifestazioni per il mondo della scuola, bambini, ragazzi e famiglie,
Educazione museale e attività per le scuole secondarie di II grado
24/05/2022 24/05/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Visita guidata alla collezione di calchi per la 3G TUR dell'IIS Vespucci Colombo di Livorno.

Notte dei musei 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Valorizzazione della Gipsoteca di arte antica
14/05/2022 14/05/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Per La notte dei musei 2022, un'iniziativa oraginizzata dalla Gipsoteca di arte antica e antiquarium dell’Università di Pisa (Sistema museale di Ateneo) in collaborazione con il Laboratorio MuseOggi del dipartimento di Civiltà e forme del sapere:

Sabato 14 maggio 2022, ore 19.00-23.30

Apertura serale straordinaria della Gipsoteca con visite guidate alla Mostra TERRA, a cura di Francesca Lemmi a Aurelia Alaia.

Amico museo 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Iniziative pubbliche/eventi/manifestazioni per il mondo della scuola, bambini, ragazzi e famiglie,
Valorizzazione della Gipsoteca di arte antica
21/05/2022 01/06/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Per Amico museo, due iniziative oraginizzate dalla Gipsoteca di arte antica e antiquarium dell'Università di Pisa (Sistema museale di Ateneo) in collaborazione con il Laboratorio MuseOggi del dipartimento di Civiltà e forme del sapere.

Sabato 21 maggio e mercoledì 1° giugno 2022, ore 16:30-18:00 (su prenotazione: educazione.gipsoteca@sma.unipi.it)

Attività per bambini I-Dee di Pace. Riscopriamo la Pace con la Dea Eirene.

Visita tematica per adulti Pace e Prosperità ad Atene: The Golden Age.

A cura di Francesca Lemmi e Aurelia Alaia.

Mostra Terra, in Gipsoteca dal 3 maggio 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Attività singola 03/05/2022 30/06/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Sergio Cortesini, Fabio Dei, Chiara Tarantino

Parte a fine aprile 2022 il progetto Terra, che si sviluppa attraverso un percorso espositivo di opere di Monica Mariniello nelle città di Volterra e di Pisa, nel quadro di una convenzione tra il Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Pisa e il Sistema Musei di Volterra. Sabato 30 aprile alle 18.30, si inaugura la mostra presso la Pinacoteca di Volterra (piazza dei Priori 1, Volterra), martedì 3 maggio alle 17.30, si inaugura la mostra presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa (piazza S. Paolo all’Orto 19, Pisa), con un intervento di Fabio Dei (dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, Università di Pisa). Il percorso espositivo è curato da Sandra Burchi. Le esposizioni volterrana e pisana saranno visitabili fino al 30 giugno.

Nell’ambito del progetto, martedì 10 maggio alle 17.00, presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa (piazza S. Paolo all’Orto 19, Pisa) interverrà Sergio Cortesini, storico dell’arte Università di Pisa, con un incontro/dialogo con Monica Mariniello sui temi della mostra. 

In mostra saranno presenti opere di due serie principali, Viaggiatori e Teatrum Mundi, insieme ad altri lavori significativi della produzione recente di Mariniello.

I corpi dei Viaggiatori – figure umane in terracotta sul dorso di grandi animali – esprimono la forza che traggono dal loro sapersi accordare con le creature cui si affidano. Le teste di Teatrum Mundi, forgiate in argilla con brevi sprazzi di colore, rimandano alla pluralità delle storie che si inscrivono sui volti umani. Queste serie di opere, le principali presenti in mostra, rendono conto di una ricerca artistica fatta di continuità, mossa da urgenze che trascendono il qui e ora per riconnettersi a un tempo lungo che invoca il futuro ma che, per i danni inferti alla natura, rischia di rimanere circoscritto al passato. 

La riflessione sui materiali, sul colore, sull’atto stesso del plasmare unisce – in un più ampio discorso relativo ai processi dell'arte e ai sensi – le opere in mostra e le statue che appartengono alla collezione permanente della Gipsoteca. Gli esseri umani e gli animali in viaggio, i volti segnati da lunghe storie di Monica Mariniello dialogano infatti con i corpi classici, candidi e apparentemente remoti, che popolano la Gipsoteca.

Monica Mariniello è una disegnatrice e scultrice che vive e lavora in Francia dove si è formata alle Beaux Arts di Parigi. Sensibile ai temi dell’ecologia, del rapporto uomo-animale, della natura delle relazioni fra i viventi, la sua ricerca artistica dialoga con i temi che preoccupano il nostro presente. Le opere in mostra, sculture in terracotta che nascono per ispirazione della stessa materia, invitano a una meditazione sui legami fragili e potenti fra gli esseri che popolano il pianeta.

Nata a Siena, cresciuta fra Firenze e la Maremma, i suoi lavori, nei temi come nella ricerca formale, conservano i segni e le tracce del paesaggio in cui è cresciuta: “Quando ero piccola, ed anche in seguito, ho passato lunghi pomeriggi a girare per la campagna toscana, spesso in siti etruschi – ricorda Monica Mariniello – Le tracce delle ruote dei carri inscritte nella pietra delle strade di una città sparita per sempre, i blocchi delle mura esterne, le tombe piene di silenzio e di aria fresca, i piccoli rombi di marmo bianco che corrono lungo un anfiteatro a cielo aperto, tutto questo si è scolpito nella mia memoria, mentre provavo  con tutte le mie forze – gli occhi chiusi, accovacciata vicino al suolo – a far rivivere il rumore, i colori, le voci di una città che aveva conosciuto dei sogni di un futuro infinito, delle certezze di un domani uguale a ieri. Io vengo di là ed il mio lavoro si nutre di questo”.

Altro personale interno coinvolto: coordinamento organizzazione Anna Anguissola, coordinamento comunicazione Chiara Tarantino

“Gli Egiziani e i Popoli del Deserto. Interazione con lo straniero nelle aree marginali dell’antico Egitto” di C. Alù, 25 maggio 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Archeo Appuntamenti in Gipsoteca
25/05/2022 25/05/2022
  • Anna Anguissola,
  • Maria Carmela Betro',
  • Chiara Tarantino,
Cristina Alu', Chiara Tarantino

Mercoledì 25 maggio 2022, alle 16.30, presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa, si terrà la conferenza “Gli Egiziani e i Popoli del Deserto. Interazione con lo straniero nelle aree marginali dell’antico Egitto” di Cristina Alù (assegnista di ricerca, Università di Pisa).

L’iniziativa rientra nel ciclo Archeo Appuntamenti, ciclo di conferenze organizzate dalla Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa in collaborazione con Archeoclub d’Italia – sede di Pisa e MuseOggi – archeologia al servizio del museo del dipartimento di Civiltà e forme del sapere.

“Il progetto Medjehu indagando l’artigianato del legno lungo il Nilo” di L. Sartini e A. De Marco, 24 maggio 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Archeo Appuntamenti in Gipsoteca
24/05/2022 24/05/2022
  • Anna Anguissola,
  • Maria Carmela Betro',
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Martedì 24 maggio 2022, alle 16.30, presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa, si terrà la conferenza “Il progetto Medjehu indagando l’artigianato del legno lungo il Nilo. Risultati preliminari della missione di studio presso il sito di Deir el – Medina (Luxor)” di Lisa Sartini e Annagiulia De Marco.

L’iniziativa rientra nel ciclo Archeo Appuntamenti, ciclo di conferenze organizzate dalla Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa in collaborazione con Archeoclub d’Italia – sede di Pisa e MuseOggi – archeologia al servizio del museo del dipartimento di Civiltà e forme del sapere.

“Cleopatra, dea e regina” di Roma” di N. Barbagli, 11 maggio 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Archeo Appuntamenti in Gipsoteca
11/05/2022 11/05/2022
  • Anna Anguissola,
  • Maria Carmela Betro',
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Mercoledì 11 maggio 2022, alle 16.30, presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa, si terrà la conferenza “Cleopatra, dea e regina” di Roma” di Nicola Barbagli (Scuola Normale Superiore Pisa - Istituto Italiano per gli studi storici Napoli).

L’iniziativa rientra nel ciclo Archeo Appuntamenti, ciclo di conferenze organizzate dalla Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa in collaborazione con Archeoclub d’Italia – sede di Pisa e MuseOggi – archeologia al servizio del museo del dipartimento di Civiltà e forme del sapere.

“Proteggersi dai demoni nell’Antico Egitto: gli amuleti in papiro nella pratica esorcistica egizia” di G. Conte, 28 aprile 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Archeo Appuntamenti in Gipsoteca
28/04/2022 28/04/2022
  • Anna Anguissola,
  • Maria Carmela Betro',
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Giovedì 28 aprile 2022, alle 16.30, presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa, si terrà la conferenza “Proteggersi dai demoni nell’Antico Egitto: gli amuleti in papiro nella pratica esorcistica egizia” di Gabriele Conte (dottorando, Università di Pisa).

L’iniziativa rientra nel ciclo Archeo Appuntamenti, ciclo di conferenze organizzate dalla Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa in collaborazione con Archeoclub d’Italia – sede di Pisa e MuseOggi – archeologia al servizio del museo del dipartimento di Civiltà e forme del sapere.

“L’UNESCO e il Patrimonio Culturale Mondiale: dai templi nubiani ai “limes” dell’Impero Romano” di C. Liuzza, 27 aprile 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Archeo Appuntamenti in Gipsoteca
27/04/2022 27/04/2022
  • Anna Anguissola,
  • Maria Carmela Betro',
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Mercoledì 27 aprile 2022, alle 16.30, presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa, si terrà la conferenza “L’UNESCO e il Patrimonio Culturale Mondiale: dai templi nubiani ai “limes” dell’Impero Romano” di Claudia Liuzza (Duke University).

L’iniziativa rientra nel ciclo Archeo Appuntamenti, ciclo di conferenze organizzate dalla Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa in collaborazione con Archeoclub d’Italia – sede di Pisa e MuseOggi – archeologia al servizio del museo del dipartimento di Civiltà e forme del sapere.

“Obelischi romani: significato e diffusione di un tipo monumentale nell’impero di Roma” di N. Barbagli, 6 aprile 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Archeo Appuntamenti in Gipsoteca
06/04/2022 06/04/2022
  • Anna Anguissola,
  • Maria Carmela Betro',
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Mercoledì 6 aprile 2022, alle 16.30, presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa, si terrà la conferenza “Obelischi romani: significato e diffusione di un tipo monumentale nell’impero di Roma” di Nicola Barbagli (Scuola Normale Superiore Pisa - Istituto Italiano per gli studi storici Napoli).

L’iniziativa rientra nel ciclo Archeo Appuntamenti, ciclo di conferenze organizzate dalla Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa in collaborazione con Archeoclub d’Italia – sede di Pisa e MuseOggi – archeologia al servizio del museo del dipartimento di Civiltà e forme del sapere.

“Per ogni lavoro che deve essere fatto là, nella terra del dio”. Funzione e significato delle statuette ushabti nella cultura funeraria egizia, conferenza di A. Galli, 29 marzo 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Attività singola 29/03/2022 29/03/2022
  • Anna Anguissola,
  • Maria Carmela Betro',
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Martedì 29 marzo 2022, alle 16.30, presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa, si terrà la conferenza “Per ogni lavoro che deve essere fatto là, nella terra del dio”. Funzione e significato delle statuette ushabti nella cultura funeraria egizia, di Alessandro Galli (dottorando, Università di Pisa).

Introduce Marilina Betrò (Università di Pisa).

L’iniziativa rientra nel ciclo Archeo Appuntamenti, ciclo di conferenze organizzate dalla Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università di Pisa in collaborazione con Archeoclub d'Italia – sede di Pisa e MuseOggi – archeologia al servizio del museo del dipartimento di Civiltà e forme del sapere.

“Da Pisa ad Atene: family tour tra i calchi della Gipsoteca”, dal 28 marzo 2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Iniziative pubbliche/eventi/manifestazioni per il mondo della scuola, bambini, ragazzi e famiglie,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
28/03/2022 11/04/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Per i prossimi lunedì e fino alle vacanze di Pasqua, la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell'Università di Pisa apre le sue porte ai visitatori anche il lunedì pomeriggio, per un'attività speciale dedicata alle famiglie "Da Pisa ad Atene: family tour tra i calchi della Gipsoteca", per portarvi alla scoperta delle sue collezioni e dell'installazione artistica "An Archaeology of disability", presentata alla Biennale di Venezia nel 2021 e visitabile in Gipsoteca fino al 20 aprile.
Guidati dai calchi in gesso che riproducono i monumenti ateniesi e si legano alla storia antica di Atene, saliremo insieme dall'agorà fino all'acropoli, in un viaggio immaginario tra storia e mito, adatto per adulti e bambini.

Le date in programma per il family tour sono:
Lunedì 28 marzo; 4 aprile; 11 aprile, in orario 16:30-18:00.

L'attività è gratuita con accesso esclusivamente su prenotazione.
Per partecipare, inviare una mail a educazione.gipsoteca@sma.unipi.it entro le ore 12:00 del giorno di visita di interesse.

Per accedere alla Gipsoteca sono necessari mascherina e green pass “rafforzato”.

L'attività rientra nella manifestazione "Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità" curata da Anna Anguissola e Chiara Tarantino."

Le attività sono curate da Francesca Lemmi.

Intervista A. Anguissola e C. Tarantino su “Aree archeologiche e accessibilità” Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
21/01/2022 21/01/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

All'interno del TG Toscana del 21/01/2022, edizione delle 20:30 – Granducato TV, è andata in onda l'intervista a A. Anguissola e C. Tarantino sulla manifestazione "Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità".

https://www.telegranducato.it/categorie/tg/page/27 

An Archaeology of Disability. Visita guidata con interpretariato in LIS Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
30/03/2022 30/03/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Mercoledì 30 marzo, a partire dalle ore 16:30, sarà possibile partecipare ad una visita guidata all'installazione "An Archaeology of Disability" esposta in occasione della Biennale di Venezia del 2021 e ospitata presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell'Università di Pisa fino al 20 aprile. Sarà presente un servizio di interpretariato in LIS-Lingua dei Segni Italiana.

I turno: ore 16:30-17:30
II turno: ore 18:00-19:00

Alla visita possono partecipare tutti. Verrà data priorità alle persone sorde.
La partecipazione è gratuita ma è necessaria la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni si prega di inviare una email ad accessibilita@sma.unipi.it.

Le visite saranno curate da Anna Anguissola e Chiara Tarantino, in collaborazione con Francesca Corradi.

“An Archaeology of disability”, un’installazione e un nuovo allestimento accessibile dei monumenti ateniesi della Gipsoteca (21 gennaio – 20 aprile 2022) Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
21/01/2022 20/04/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Dal 21 gennaio al 20 aprile 2022, la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium (Sistema Museale di Ateneo) dell’Università di Pisa ospita l’installazione, concepita come stazione di ricerca, An Archaeology of disability”, presentata alla Biennale di Venezia nel corso del 2021.

L’opera, curata da David Gissen, Jennifer Stager, Mantha Zarmakoupi e supportata dal Center for Hellenic Studies della Harvard University, è composta da una proiezione, elementi litici di medie dimensioni e una postazione con sollecitazioni tattili ed è il frutto di una ricerca archeologica condotta da questi studiosi sulla maestosa rampa d’accesso che collegava l’agorà di Atene all’Acropoli, di cui restano oggi scarse tracce archeologiche e brevi descrizioni. La domanda che gli autori dell’installazione si sono posti è quale sia il linguaggio più legittimo per descrivere qualcosa che non esiste e del cui aspetto conosciamo molto poco. La riflessione ha condotto alla lingua dei segni che, soprattutto nella sua versione più ‘recitativa’, non solo offre la possibilità di fornire informazioni legate a date, dimensioni, architettura, ma trasmette anche la dimensione emotiva del percorso.

Per l’occasione è stato rinnovato l’allestimento dei calchi della Gipsoteca che riproducono i monumenti ateniesi, a formare un unico percorso accessibile che si integri con la l’installazione temporanea. I calchi del Partenone, del tempietto di Atena Nike, dell’Efebo di Kritios e dei Tirannicidi sono stati dotati di nuovi pannelli esplicativi in italiano e inglese, corredati di QR code che rimanda a contenuti on-line: in questo modo, ciascuno potrà leggere i testi sul proprio dispositivo mobile selezionando dimensioni del carattere adeguate alle proprie esigenze. Per una lettura ancora più agevole, sarà inoltre possibile richiedere alla reception fogli di sala stampati in caratteri di grandi dimensioni.

L’ingresso è gratuito.

È possibile prenotare visite guidate in italiano, inglese, francese al costo di 2.50 euro a persona scrivendo a info.gipsoteca@sma.unipi.it.

Nel mese di marzo saranno organizzate visite guidate in LIS – Lingua dei Segni Italiana. Il calendario sarà comunicato attraverso i canali social della manifestazione. La partecipazione è gratuita, ma è necessario prenotare scrivendo ad accessibilita@sma.unipi.it.

L’iniziativa rientra nella manifestazione “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità”, curata da Anna Anguissola e Chiara Tarantino, organizzata dalla Gipsoteca di arte antica e antiquarium del Sistema museale di ateneo, con il patrocinio del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere e del Comune di Pisa, in cooperazione con USID – Ufficio servizi per l’integrazione di studenti con disabilità.

“A roundtable discussion of the research station An Archaeology of Disability”, venerdì 4 febbraio 2022, ore 18.00 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
04/02/2022 04/02/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Venerdì 4 febbraio 2022, ore 18.00 si svolgerà l’incontro “A roundtable discussion of the research station An Archaeology of Disability” organizzato dal Center for Hellenic Studies della Harvard University, in occasione del quale sarà presentata e discussa l’installazione “An Archaeology of Disability” ospitata presso la Gipsoteca di Arte Antica e Antiquarium dell’Università fino al 20 aprile 2022.

Interverranno David Gissen (The New School – Parsons), Jennifer Stager (Johns Hopkins University) e Mantha Zarmakoupi (University Of Pennsylvania), curatori della stazione di ricerca per la Biennale di Venezia 2021, insieme a Christopher Tester (Gallaudet University), Pasquale Toscano e Brooke Holmes (Princeton University).

La tavola rotonda si terrà in inglese e sarà accompagnata da un servizio di interpretariato in LIS - Lingua dei Segni Italiana e sottotitoli.

Per ulteriori informazioni https://chs.harvard.edu/event/an-archaeology-of-disability.

L’incontro si terrà a distanza tra Pisa, Atene e Washington e potrà essere seguito in diretta tramite il canale YouTube del dipartimento di Civiltà e forme del sapere dal link https://youtu.be/R7I1qxu5_HU oppure in presenza dalla Gipsoteca, piazza S. Paolo all’Orto 20, prenotando per e-mail all’indirizzo  info.gipsoteca@sma.unipi.it.

Per partecipare al dibattito è necessario registrarsi tramite il link https://chs.harvard.edu/event/an-archaeology-of-disability.

L’iniziativa rientra nella manifestazione “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità” https://www.gipsoteca.sma.unipi.it/2022/01/aree-archeologiche-e-accessibilita.

“Accessibilità integrata: azioni concrete per un’esperienza inclusiva” conferenza di Antonella Manzo, Giovanna Manzo, Francesco Uliano Scelza, Maria José Luongo, giovedì 10 marzo 2022, ore 16.30 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
10/03/2022 10/03/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino Giovedì 10 marzo 2022 alle 16.30, si terrà la conferenza "Accessibilità integrata: azioni concrete per un’esperienza inclusiva" dedicata alle esperienze del Parco Archeologico di Paestum e Velia, presentate da Antonella Manzo (Ufficio Tecnico, referente accessibilità), Giovanna Manzo (Laboratorio Restauro), Francesco Uliano Scelza (Ufficio tutela, scavi, ricerche e mostre, Responsabile area archeologica di Velia), Maria José Luongo (Servizi Didattica e accoglienza). Modera Gianluca Miniaci (Università di Pisa, docente di Egittologia), intervengono Anna Anguissola e Chiara Tarantino, curatrici dell’iniziativa.   L’incontro si terrà a distanza e potrà essere seguito sul canale YouTube del dipartimento di Civiltà e forme del sapere tramite il link https://youtu.be/XLloOmHchsI. Potrà inoltre essere seguito in diretta dalla Gipsoteca (piazza S. Paolo all’Orto 20, Pisa) prenotando a  info.gipsoteca@sma.unipi.it.   L’iniziativa rientra nella manifestazione “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità”, organizzata dalla Gipsoteca di arte antica e antiquarium del Sistema museale di ateneo, con il patrocinio del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere, del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica e del Comune di Pisa, in cooperazione con USID – Ufficio servizi per l’integrazione di studenti con disabilità.
“La Valle dei Templi di Agrigento: un’esperienza culturale facilitata a visitatori con abilità diverse” conferenza di Roberto Sciarratta, mercoledì 2 marzo 2022, ore 16.30 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
02/03/2022 02/03/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino Mercoledì 2 marzo 2022 alle 16.30, si terrà la conferenza “La Valle dei Templi di Agrigento: un’esperienza culturale facilitata a visitatori con abilità diverse” di Roberto Sciarratta, direttore del Parco Archeologico della Valle dei Templi di Agrigento. Modera Gianfranco Adornato (Scuola Normale Superiore di Pisa, docente di Archeologia classica), intervengono Anna Anguissola e Chiara Tarantino, curatrici dell’iniziativa.   L’incontro si terrà a distanza e potrà essere seguito sul canale YouTube del dipartimento di Civiltà e forme del sapere tramite il link https://youtu.be/2NdybrhgmrA. Potrà inoltre essere seguito in diretta dalla Gipsoteca (piazza S. Paolo all’Orto 20, Pisa) prenotando a  info.gipsoteca@sma.unipi.it.   L’iniziativa rientra nella manifestazione “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità”, organizzata dalla Gipsoteca di arte antica e antiquarium del Sistema museale di ateneo, con il patrocinio del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere, del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica e del Comune di Pisa, in cooperazione con USID – Ufficio servizi per l’integrazione di studenti con disabilità.
“Accessibilità e fruizione inclusiva dell’area archeologica di Pompei” conferenza di Gabriel Zuchtriegel e Arianna Spinosa, giovedì 24 febbraio 2022, ore 15.30 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
24/02/2022 24/02/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino Giovedì 24 febbraio 2022 alle 15.30, si terrà la conferenza “Accessibilità e fruizione inclusiva dell'area archeologica di Pompei” di Gabriel Zuchtriegel (Parco Archeologico di Pompei, Direttore) e Arianna Spinosa (Parco Archeologico di Pompei, Funzionario architetto) Modera Riccardo Olivito (Scuola IMT Alti Studi Lucca, docente di Archeologia classica), intervengono Anna Anguissola e Chiara Tarantino, curatrici dell’iniziativa.   L’incontro si terrà a distanza e potrà essere seguito sul canale YouTube del dipartimento di Civiltà e forme del sapere tramite il link https://youtu.be/jfkABM9GYjY. Potrà inoltre essere seguito in diretta dalla Gipsoteca (piazza S. Paolo all’Orto 20, Pisa) prenotando a  info.gipsoteca@sma.unipi.it.   L’iniziativa rientra nella manifestazione “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità”, organizzata dalla Gipsoteca di arte antica e antiquarium del Sistema museale di ateneo, con il patrocinio del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere, del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica e del Comune di Pisa, in cooperazione con USID – Ufficio servizi per l’integrazione di studenti con disabilità.
“Passepartout: il museo di tutti per tutti. Un progetto di accessibilità delle VILLAE” conferenza di Andrea Bruciati e Lucilla D’Alessandro, martedì 8 febbraio 2022, ore 15.30 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
08/02/2022 08/02/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino Martedì 8 febbraio 2022 alle 15.30, si terrà la conferenza “Passepartout: il museo di tutti per tutti. Un progetto di accessibilità delle VILLAE” di Andrea Bruciati (Villa Adriana e Villa d'Este, Direttore) e Lucilla D'Alessandro (Villa Adriana e Villa d'Este, Funzionario Promozione e Comunicazione), che presenteranno l’esperienza di Villa Adriana e Villa d'Este. Modera Antonella Gioli (Università di Pisa, docente di Museologia e critica artistica e del restauro), intervengono Anna Anguissola e Chiara Tarantino, curatrici dell’iniziativa.   L’incontro si terrà a distanza e potrà essere seguito sul canale YouTube del dipartimento di Civiltà e forme del sapere tramite il link https://youtu.be/UlzIm73-GLI. Potrà inoltre essere seguito in diretta dalla Gipsoteca (piazza S. Paolo all’Orto 20, Pisa) prenotando a  info.gipsoteca@sma.unipi.it.   L’iniziativa rientra nella manifestazione “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità”, organizzata dalla Gipsoteca di arte antica e antiquarium del Sistema museale di ateneo, con il patrocinio del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere, del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica e del Comune di Pisa, in cooperazione con USID – Ufficio servizi per l’integrazione di studenti con disabilità.
“Dall’Acropoli all’Agorà: il monumento ai Tirannicidi” conferenza di Chiara Tarantino, mercoledì 13 aprile 2022, ore 17.00 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
13/04/2022 13/04/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Mercoledì 13 aprile 2022 alle 17.00 si terrà la conferenza “Dall'Acropoli all'Agorà: il monumento ai Tirannicidi” di Chiara Tarantino (Università di Pisa).

 

L’incontro potrà essere seguito sul canale YouTube del dipartimento di Civiltà e forme del sapere tramite il link https://youtu.be/Aw_-yTwwEqQ, oppure in diretta dalla Gipsoteca (piazza S. Paolo all’Orto 20, Pisa) prenotando a  info.gipsoteca@sma.unipi.it.

 

L’iniziativa rientra nella manifestazione “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità”, organizzata dalla Gipsoteca di arte antica e antiquarium del Sistema museale di ateneo, con il patrocinio del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere, del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica e del Comune di Pisa, in cooperazione con USID – Ufficio servizi per l’integrazione di studenti con disabilità.

“L’Acropoli e i grandi cantieri architettonici del V secolo a.C.” conferenza di Nicola Giaccone, venerdì 11 marzo 2022, ore 17.00 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
11/03/2022 11/03/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino Venerdì 11 marzo 2022 alle 17.00 si terrà la conferenza "L'Acropoli e i grandi cantieri architettonici del V secolo a.C." di Nicola Giaccone.   L’incontro potrà essere seguito sul canale YouTube del dipartimento di Civiltà e forme del sapere tramite il link https://youtu.be/Jn6vKrV44Sk, oppure in diretta dalla Gipsoteca (piazza S. Paolo all’Orto 20, Pisa) prenotando a  info.gipsoteca@sma.unipi.it.   L’iniziativa rientra nella manifestazione “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità”, organizzata dalla Gipsoteca di arte antica e antiquarium del Sistema museale di ateneo, con il patrocinio del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere, del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica e del Comune di Pisa, in cooperazione con USID – Ufficio servizi per l’integrazione di studenti con disabilità.
“Il Partenone a Londra: un nuovo canone della classicità. Echi italiani, echi americani”, conferenza di Vincenzo Farinella e Silvia Panichi, venerdì 4 marzo 2022, ore 17.00 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
04/03/2022 04/03/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino Venerdì 4 marzo 2022 alle 17.00, si terrà la conferenza “Il Partenone a Londra: un nuovo canone della classicità. Echi italiani, echi americani” di Vincenzo Farinella (Università di Pisa) e Silvia Panichi.   L’incontro potrà essere seguito sul canale YouTube del dipartimento di Civiltà e forme del sapere tramite il link https://youtu.be/nEOu6AmXvno, oppure in diretta dalla Gipsoteca (piazza S. Paolo all’Orto 20, Pisa) prenotando a  info.gipsoteca@sma.unipi.it.   L’iniziativa rientra nella manifestazione “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità”, organizzata dalla Gipsoteca di arte antica e antiquarium del Sistema museale di ateneo, con il patrocinio del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere, del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica e del Comune di Pisa, in cooperazione con USID – Ufficio servizi per l’integrazione di studenti con disabilità.
“Il programma scultoreo del Partenone tra mito e rito” conferenza di Alessandro Poggio, venerdì 11 febbraio 2022, ore 17.00 Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
11/02/2022 11/02/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino Venerdì 11 febbraio 2022 alle 17.00, si terrà la conferenza “Il programma scultoreo del Partenone tra mito e rito” di Alessandro Poggio (Scuola IMT Alti Studi Lucca).   L’incontro potrà essere seguito sul canale YouTube del dipartimento di Civiltà e forme del sapere tramite il link https://youtu.be/di5S1TgumFI, oppure in diretta dalla Gipsoteca (piazza S. Paolo all’Orto 20, Pisa) prenotando a  info.gipsoteca@sma.unipi.it.   L’iniziativa rientra nella manifestazione “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità”, organizzata dalla Gipsoteca di arte antica e antiquarium del Sistema museale di ateneo, con il patrocinio del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere, del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica e del Comune di Pisa, in cooperazione con USID – Ufficio servizi per l’integrazione di studenti con disabilità.
Campagna fotografica per promozione Gipsoteca Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Valorizzazione della Gipsoteca di arte antica
10/01/2022 26/01/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Campagna fotografica per la promozione della Gipsoetca di arte antica e antiquarium a cura di Chiara Tarantino, nell'ambito del progetto di valorizzazione dei musei universitari del Comune di Pisa in collaborazione con il Sistema museale di Ateneo.

Le fotografie saranno utilizzate per manifesti.

Presentazione “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità”, manifestazione con installazioni, conferenze, attività educative Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità
21/01/2022 21/01/2022
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Il 21 gennaio 2021 alle 11.00 si apre, presso la Gipsoteca di arte antica e antiquarium dell’Università di Pisa, “Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità”, manifestazione che comprende attività rivolte ad adulti e bambini, specialisti e non: un’installazione artistica, conferenze, attività educative.

 

All’apertura, che sarà trasmessa in streaming sul canale Youtube del dipartimento di Civiltà e forme del sapere al link https://youtu.be/G6bFxk2F8L4, interverranno Anna Anguissola, che ha curato la manifestazione insieme a Chiara Tarantino, Chiara Bodei (presidente del Sistema museale di Ateneo), Letizia Gualandi (vicedirettore del dipartimento di Civiltà e forme del sapere), Paolo Pesciatini (assessore per le politiche integrate con le università del Comune di Pisa).

 

In questa occasione sarà presentato il programma delle iniziative e sarà inaugurata l’installazione An archaeology of disability”, supportata dal Center for Hellenic Studies della Harvard University e presentata alla Biennale di Venezia 2021.

 

“Aree archeologiche e accessibilità: da limite a opportunità” è organizzata dalla Gipsoteca di arte antica e antiquarium, con il patrocinio del Sistema museale di Ateneo, del dipartimento di Civiltà e forme del sapere, del Comune di Pisa, in collaborazione con USID - Ufficio servizi per l'integrazione di studenti con disabilità.

Percorso “Il filo lungo della pace”, attività per le scuole superiori Public Engagement,
Iniziative pubbliche/eventi/manifestazioni per il mondo della scuola, bambini, ragazzi e famiglie,
Educazione museale e attività per le scuole secondarie di II grado
27/04/2022 27/04/2022
  • Anna Anguissola,
  • Simone Maria Collavini,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Mercoledì 27 aprile 2022 si terrà il percorso “Il filo lungo della pace” rivolto alle scuole secondarie di II grado, che si snoderà in due tappe, presso la Gipsoteca di arte antica dell’Università di Pisa e la Domus mazziniana, in presenza o da remoto a seconda della situazione sanitaria.

L’iniziativa rientra nell’ambito della Giornata della solidarietà, curata dall’Associazione Nicola Ciardelli in collaborazione con le istituzioni cittadine.

Per prenotare il percorso scrivere a educazione.gipsoteca@sma.unipi.it e giornatadellasolidarieta@nicolaciardellionlus.it.

Dettagli del percorso
Percorso con due tappe
Destinatari: scuole secondarie di secondo grado
Attività in presenza o da remoto
Data: 27 aprile 2022
Durata dell’attività presso ogni tappa: 45 minuti circa
Orario: da definire 

Tappa 1, Gipsoteca di arte antica. “Un dono di pace per il Gran re di Persia”

A cura di Chiara Tarantino (dipartimento di Civiltà e forme del sapere dell’Università di Pisa) con il supporto di Stefano Landucci (Sistema Museale di Ateneo) e Francesca Lemmi.

In passato, come oggi, le battaglie erano combattute in prima linea dagli eserciti, ma a pagare le drammatiche conseguenze della guerra erano gli innocenti, compresi donne e bambini, abbandonati senza sostentamenti, fatti schiavi e uccisi. Lo avevano ben presente i Greci, che scelsero di suggellare la pace coi Persiani offrendo in dono al Gran re un monumento a Penelope, che secondo la leggenda per lunghi anni aveva atteso il ritorno dello sposo Ulisse dalla guerra di Troia.

La singolare storia di questa scultura, di cui si conserva una copia presso la Gipsoteca di arte antica, sarà il focus dell’incontro, preceduto da un’introduzione alla collezione del Museo.

Tappa 2, Domus mazziniana. “Costruire dalle macerie: il ritorno alla Democrazia”

A cura di Pietro Finelli (Domus mazziniana).

La città di Pisa è stata vittima di un tragico bombardamento nell’agosto del 1943. Tra i tanti edifici distrutti vi fu anche la casa dove il 10 marzo 1872 era morto Giuseppe Mazzini, ospite di Pellegrino Rosselli e Jannet Nathan.

Sin dalla liberazione di Pisa, la ricostruzione della casa diventa una delle priorità sia del Comune sia dell’Università.

La riedificazione della casa, destinata a diventare la Domus Mazziniana diventa infatti il simbolo della ricostruzione dell’Italia dalle macerie non solo fisiche della guerra, ma anche morali della dittatura e la costruzione di una ‘casa’ (Domus appunto) libera, democratica e repubblicana.

Una storia raccontata nelle caratteristiche architettoniche stesse della Domus Mazziniana, esaltate dalla ristrutturazione avvenuta nel 2011 in occasione del 150° dell’Unità d’Italia che ha visto il riconoscimento della Domus come ‘luogo della memoria nazionale’.

Presentazione dell’offerta educativa della Gipsoteca di arte antica 2021-2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Iniziative pubbliche/eventi/manifestazioni per il mondo della scuola, bambini, ragazzi e famiglie,
Valorizzazione della Gipsoteca di arte antica
28/10/2021 28/10/2021
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Presentazione dell'offerta educativa della Gipsoteca di arte antica 2021-2022, nel corso dell'incontro organizzato dal Sistema museale di Ateneo presso l'Orto botanico, giovedì 28 ottobre, dalle 15.00 alle 18.00. 

A cura di: C. Tarantino, F. Lemmi, A. Anguissola. 

Offerta educativa della Gipsoteca di arte antica 2021-2022 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Public Engagement,
Iniziative pubbliche/eventi/manifestazioni per il mondo della scuola, bambini, ragazzi e famiglie,
Educazione museale per le scuole primarie e secondarie di primo grado
10/11/2021 31/05/2022
  • Anna Anguissola,
  • Cristiana Petrinelli Pannocchia,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Progettazione e gestione dell'offerta educativa della Gipsoteca di arte antica per l'anno scolastico 2021-2022.

Progettazione a cura di: C. Tarantino, C. Petrinelli, F. Lemmi

Coordinamento: C. Tarantino

Operatore: F. Lemmi

Lezione all’aperto per il liceo scientifico a cura di Chiara Tarantino Public Engagement,
Iniziative pubbliche/eventi/manifestazioni per il mondo della scuola, bambini, ragazzi e famiglie,
Educazione museale e attività per le scuole secondarie di II grado
04/10/2021 04/10/2021
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Lezione all'aperto per il liceo scientifico U. Dini di Pisa sul tema "Pisa romana", con visita ai Bagni di Nerone.

Giornata di presentazione “Ricerche in corso nel Parco Archeologico di Pompei” 2021 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività legata allo scavo archeologico,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
20/07/2021 20/07/2021
  • Anna Anguissola,
Emanuele Taccola, Chiara Tarantino

Partecipazione alla giornata di presentazione "Ricerche in corso nel Parco Archeologico di Pompei" organizzata dal Parco Archeologico di Pompei, svolta presso l'Auditoriun del Parco.

Video reportage “Pompei, gli scavi del PRAEDIA Project nel Complesso dei Riti Magici” a cura di Made in Pompei Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività legata allo scavo archeologico,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
27/07/2021 27/07/2021
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Emanuele Taccola, Chiara Tarantino

Video reportage "Pompei, gli scavi del PRAEDIA Project nel Complesso dei Riti Magici" a cura di Made in Pompei, Quotidiano on-line di promozione territoriale.

Video reportage di Archaeoreporter “Pompei, in “diretta” dagli scavi archeologici del Complesso dei Riti Magici nella Regio II” Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività legata allo scavo archeologico,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
24/07/2021 24/07/2021
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Emanuele Taccola, Chiara Tarantino

Video reportage sulla campagna di scavo PRAEDIA 2021 a cura di Archaeoreporter, dal titolo "Pompei, in “diretta” dagli scavi archeologici del Complesso dei Riti Magici nella Regio II" di Angelo Cimarosti.

Con interviste a Anna Anguissola, Riccardo Olivito, Chiara Tarantino.

Le forme della città, tra luoghi costruiti e spazio immaginato. Seminario pisano sulla città nel Vicino e Medio Oriente antico Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
PRA 2020-2021 \'Città perdute\'
29/06/2021 29/06/2021
  • Anacleto D'agostino,
  • Anacleto D'agostino,
Anna Anguissola, Chiara Barbati, Filippo Battistoni, Maria Carmela Betro', Pier Giorgio Borbone, Maria Piera Candotti, Jesper Eidem, Margherita Facella, Maria Letizia Gualandi, Silvia Lischi, Daniele Mascitelli, Giovanni Mazzini, Alessandro Orengo, Rocco Palermo, Sara Pizzimenti, Giovanni Salmeri, Anacleto D'agostino

Il seminario sulla città nel Vicino e Medio Oriente antico è pensato come momento di confronto pubblico tra la comunità di studiosi orientalisti pisani e di divulgazione delle line di ricerca dei singoli partecipanti che contribuiscono a delineare le molte forme di città orientale e le percezioni che esse suscitano tra contemporeni e posteri. Forme e immagini della città antica in un incontro aperto a colleghi, studenti e a un più ampio pubblico con l'intento di stimolare discussione, interesse, curiosità.

Conferenza on-line “Alla scoperta della Pompei antica” nell’ambito delle Notti dell’archeologia 2021 Public Engagement,
Seminari, mostre, festival, caffè letterari, concerti aperti alla comunità,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
15/07/2021 15/07/2021
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Emanuele Taccola, Chiara Tarantino

Giovedì 15 luglio alle 21.00, in diretta da Pompei, il team di archeologi dell'Università di Pisa e della Scuola IMT Alti Studi Lucca racconta il progetto PRAEDIA, che studia l'architettura residenziale della Regio II. Le indagini, che fino al 2020 si sono concentrate nei Praedia di Giulia Felice, da quest’anno interessano il Complesso dei Riti Magici, dove i ricercatori sono impegnati proprio in questo periodo.

Intervengono da Pompei Anna Anguissola e Riccardo Olivito (coordinatori scientifici del progetto), Emanuele Taccola (responsabile rilievi e documentazione grafica) e Chiara Tarantino (coordinatrice della comunicazione). Partecipa da Pisa Stefano Landucci (servizi logistici della Gipsoteca di Arte Antica).

L’iniziativa è organizzata dalla Gipsoteca di arte antica dell’Università di Pisa in collaborazione con il Sistema museale di ateneo e il Dipartimento di Civiltà e forme del sapere dell’Università di Pisa.

In questa occasione la Gipsoteca di arte antica (piazza S. Paolo all’Orto 20, Pisa) resterà aperta fino alle ore 24.00.

Sarà possibile seguire la diretta dalla pagina Facebook della Gipsoteca (https://www.facebook.com/gipsotecapisa) e dal profilo Instagram del progetto PRAEDIA (https://www.instagram.com/praediaproject).

Gestione diretta: Francesca Lemmi.

Campagna di indagine archeologica a Pompei – 2021 Produzione e gestione dei beni culturali,
Scavo archeologico e ricognizione,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
05/07/2021 23/07/2021
  • Anna Anguissola,
Antonio Monticolo, Emanuele Taccola, Chiara Tarantino, Chiara Tarantino

Parte il prossimo 5 luglio la nuova campagna archeologica del PRAEDIA Project, il progetto di scavo avviato nel 2016 che ha l’obiettivo di raccogliere nuovi dati sull’edilizia residenziale di Pompei. Portata a termine la ricerca sui Praedia di Giulia Felice grazie alle campagne di prospezioni e scavi negli anni 2016-2020, il lavoro si concentrerà ora sul Complesso dei Riti Magici, che si apre su via di Nocera e occupa la parte centrale dell’Insula 1 della Regio II.

Il PRAEDIA Project, “Pompeian Residential Architecture: Environmental, Digital, and Interdisciplinary Archive”, è frutto di un programma di collaborazione tra il Parco Archeologico di Pompei, il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa, la Scuola IMT Alti Studi Lucca (attraverso il centro LYNX) e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), con il coordinamento di Maria Luisa Catoni (Scuola IMT Alti Studi Lucca) e Massimo Osanna (già Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei). Nel triennio 2018-2020 PRAEDIA ha inoltre coinvolto i membri dello SMART Lab della Scuola Normale Superiore.

La campagna di scavo 2021 è diretta da Luana Toniolo (Parco Archeologico di Pompei) e coordinata da Anna Anguissola (Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa) e da Riccardo Olivito (Scuola IMT Alti Studi Lucca). La sua finalità? Ricostruire l’interessantissima storia edilizia del Complesso dei Riti Magici, una singolare struttura che – si ipotizza – sorgeva su un’area originariamente occupata da tre “case a schiera” costruite fra il III e il II secolo a.C., successivamente accorpate a formare un’abitazione più grande, ristrutturata e riorganizzata a più riprese nei secoli.

Un lavoro complesso che sarà portato avanti da una squadra mista Università di Pisa-Scuola IMT, di cui faranno parte Chiara Tarantino (Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa) e Emanuele Taccola (Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa, laboratorio LaDiRe). Con loro saranno impegnati nove studenti dell’Università di Pisa (Chiara Balestrino, Jessica Bartelloni, Manuela Cascetta, Dominika Walentyna Kaszubska, Lisa Lazzaroni, Daniele Renna, Giulia Sportelli, Angelica Tortorella) e alcuni dottorandi dell’Università di Pisa (Antonio Monticolo) e della Scuola IMT Alti Studi Lucca (Nicole Crescenzi, Rodolfo Gagliardi e Silvio La Paglia). A luglio lo scavo si concentrerà sulle aree a giardino aperte del Complesso dei Riti Magici.

La struttura del Complesso dei Riti Magici, messa in luce tra il 1953 e il 1958, deve il suo nome ad alcuni oggetti rinvenuti al suo interno, in particolare due mani in bronzo decorate con figure animali e vegetali, due crateri con la medesima simbologia e due riproduzioni di serpenti in ferro. Inizialmente si pensò che queste suppellettili appartenessero a una sibilla che qui svolgeva i propri riti. Studi recenti hanno invece ipotizzato che l’edificio, dal 62 d.C. fino al momento della sua distruzione causata dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., fosse destinato alle celebrazioni del culto di origine tracia del dio Sabazio, venerato anche dal proprietario di una domus vicina, che possedeva un busto in bronzo del dio. In effetti, questo vasto complesso, composto da tre ampie aree aperte sulle quali si aprono piccole stanze secondo una planimetria peculiare, può essere difficilmente identificato come semplice domus.

Sarà possibile seguire il progetto e la campagna di scavo 2021 sul nuovo sito web (www.praediaproject.com) e sui profili Instagram (www.instagram.com/praediaproject, #PRAEDIA) e Twitter (@PraediAproject).

La Gipsoteca partecipa al progetto Linea Galileo Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività svolte in collaborazione con lo SMA,
Valorizzazione della Gipsoteca di arte antica
30/06/2021
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Cristiana Petrinelli Pannocchia, Emanuele Taccola, Chiara Tarantino

Linea Galileo, progetto del Comune di Pisa, inaugura un nuovo modo di esplorare la città di Pisa associando ai luoghi contenuti digitali interattivi che consentano a tutti (cittadini, studenti, turisti) di esplorare il territorio, la sua cultura e le sue iniziative usando il proprio dispositivo mobile (tablet o cellulare) e scansionando i codici QR presenti sul territorio. Il proprio dispositivo visualizzerà contenuti sempre nuovi ed interattivi che cambieranno nel tempo offrendo informazioni sempre nuove.

La Gipsoteca partecipa al progetto, coordinato per lo SMA da Chiara Bodei. Resposnabile per la Gipsoetca Anna Anguissola, coordinamento di Chiara Tarantino, Testi di Chiara Tarantino e Cristiana Petrinelli, foto di Chiara Tarantino, Emanuele Taccola e Fabio Fagiolini.

Cartelli turistici della Gipsoteca e della chiesa di S. Paolo all’Orto Public Engagement,
Pubblicazioni divulgative, siti web, blog e profili social,
Valorizzazione della Gipsoteca di arte antica
05/05/2021
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Revisione del testo divulgativo dei cartelli turistici della Gipsoteca e della chiesa di S. Paolo all'Orto.

Testi a cura di: Chiara Tarantino, Fulvia Donati, Anna Anguissola

Pagina Facebook della Gipsoteca di arte antica Public Engagement,
Pubblicazioni divulgative, siti web, blog e profili social,
Valorizzazione della Gipsoteca di arte antica
02/01/2019
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Progetto e coordinamento: Chiara Tarantino

Contenuti: Stefano Landucci, Francesca Lemmi, Chiara Tarantino

Sito web della Gipsoteca di arte antica Public Engagement,
Pubblicazioni divulgative, siti web, blog e profili social,
Valorizzazione della Gipsoteca di arte antica
01/01/2019
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino

Progetto e coordinamento: Chiara Tarantino

Contenuti: Stefano Landucci, Francesca Lemmi, Chiara Tarantino

Praedia aperti – Chiedi agli archeologi 2020 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività legata allo scavo archeologico,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
21/09/2020 09/10/2020
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino Nei giorni dello scavo a Pompei, all’interno dei Praedia di Iulia Felix, abitazione aperta al pubblico e inserita nel percorso di visita del Parco archeologico, gli archeologi hanno risposto alle domande degli interessati.
Praedia aperti – Chiedi agli archeologi 2019 Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività legata allo scavo archeologico,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
01/01/2019 19/07/2019
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino Nei giorni dello scavo a Pompei, all'interno dei Praedia di Iulia Felix, abitazione aperta al pubblico e inserita nel percorso di visita del Parco archeologico, gli archeologi hanno risposto alle domande dei numerosi interessati.
Profilo Instagram di “Praedia project” Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività legata allo scavo archeologico,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
01/01/2019
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino Profilo Instagram di "Praedia project. Pompeian Residential Architecture. Environmental, Digital, and Interdisciplinary Archive".
Sito web Praedia project Produzione e gestione dei beni culturali,
Attività legata allo scavo archeologico,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
01/01/2019
  • Anna Anguissola,
  • Chiara Tarantino,
Chiara Tarantino Sito web di "Praedia project. Pompeian Residential Architecture. Environmental, Digital, and Interdisciplinary Archive". Comunicazione: Chiara Tarantino Contenuti: Chiara Tarantino e Riccardo Olivito (Scuola IMT Alti Studi Lucca).
Campagna di indagine archeologica a Pompei – 2020 Produzione e gestione dei beni culturali,
Scavo archeologico e ricognizione,
PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
21/09/2020 09/10/2020
  • Anna Anguissola,
    Chiara Tarantino Campagna di ricerca a Pompei presso i Praedia di Iulia Felix ennlabito del Progetto PRAEDIA. Il progetto, iniziato nel 2016, è una collaborazione tra il Parco Archeologico di Pompei, la Scuola IMT Alti Studi Lucca, il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Nel triennio 2018-2020 PRAEDIA ha inoltre coinvolto i membri dello SMART Lab della Scuola Normale Superiore. Coordinamento programma in convenzione Maria Luisa Catoni (Scuola IMT Alti Studi Lucca) Massimo Osanna (già Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei) Coordinamento scientifico Anna Anguissola (Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, Università di Pisa) Riccardo Olivito (Scuola IMT Alti Studi Lucca) Luana Toniolo (Parco Archeologico di Pompei) Direzione dello scavo Marialaura Iadanza (già Parco Archeologico di Pompei) (2019) Luana Toniolo (Parco Archeologico di Pompei) (2020) Supervisione architettonica Arianna Spinosa (Parco Archeologico di Pompei) (2019) Responsabile rilievi e documentazione grafica: Emanuele Taccola (Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, Università di Pisa) Responsabili misurazioni geofisiche Marco Marchetti (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) Valerio Materni (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) Vincenzo Sapia (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) Stefano Urbini (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) Comunicazione Chiara Tarantino (Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, Università di Pisa). Partecipanti 9, di cui 8 tra studenti e dottorandi studenti.
    Campagna di indagine archeologica a Pompei – 2019 Produzione e gestione dei beni culturali,
    Scavo archeologico e ricognizione,
    PRAEDIA project (Pompeian Residential Architecture Environmental Digital Interdisciplinary Archive)
    01/07/2019 19/07/2019
    • Anna Anguissola,
      Chiara Tarantino Campagna di ricerca a Pompei presso i Praedia di Iulia Felix ennlabito del Progetto PRAEDIA. Il progetto, iniziato nel 2016, è una collaborazione tra il Parco Archeologico di Pompei, la Scuola IMT Alti Studi Lucca, il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell'Università di Pisa e l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Nel triennio 2018-2020 PRAEDIA ha inoltre coinvolto i membri dello SMART Lab della Scuola Normale Superiore. Coordinamento programma in convenzione Maria Luisa Catoni (Scuola IMT Alti Studi Lucca) Massimo Osanna (già Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei) Coordinamento scientifico Anna Anguissola (Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, Università di Pisa) Riccardo Olivito (Scuola IMT Alti Studi Lucca) Luana Toniolo (Parco Archeologico di Pompei) Direzione dello scavo Marialaura Iadanza (già Parco Archeologico di Pompei) (2019) Luana Toniolo (Parco Archeologico di Pompei) (2020) Supervisione architettonica Arianna Spinosa (Parco Archeologico di Pompei) (2019) Responsabile rilievi e documentazione grafica: Emanuele Taccola (Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, Università di Pisa) Responsabili misurazioni geofisiche Marco Marchetti (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) Valerio Materni (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) Vincenzo Sapia (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) Stefano Urbini (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) Comunicazione Chiara Tarantino (Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, Università di Pisa). Partecipanti 8, di cui 6 tra studenti e dottorandi studenti.
      James George Frazer ottanta anni dopo Formazione Continua,
      Attività di Formazione continua rivolta a scuole,
      Attività di Formazione continua in relazione enti e istituzioni,
      Attività singola 07/05/2021 08/05/2021
      • Maria Domitilla Campanile,
      • Fabio Dei,
      • Maria Domitilla Campanile,
      • Fabio Dei,
      • Fabiana Dimpflmeier,
      Maria Domitilla Campanile L’intenzione primaria degli organizzatori è stata quella di contribuire in qualche misura alla discussione delle ricerche sviluppate da Frazer per metterne alla prova l’interesse, il ruolo di stimolo, la fecondità che sono ancora in grado di suscitare e, per contro, considerare alla luce dell’esperienza dei singoli studiosi quanto di tali ricerche sembri irrimediabilmente superato a ottanta anni dalla scomparsa di Frazer, e non più adeguato a interpretare fenomeni religiosi, antropologici, sociali, culturali. Il convegno intende porsi, come un inizio, un punto di partenza non certo un punto di arrivo, ed è motivato anche dalla speranza che altri incontri o altre pubblicazioni possano interessarsi ai soggetti che nel corso di una lunga e operosa attività di studioso hanno impegnato lo studioso scozzese. James George Frazer, nato a Glasgow 1.01.1854, dal 1914 Sir James George Frazer, è morto a Cambridge il 7.05.1941, giusto ottanta anni fa.